Italvolley, Miriam Sylla in lacrime: "Siamo arrivate a un passo dall'oro, ce l'abbiamo messa tutta"

Volley

Le reazioni delle azzurre dopo la sconfitta nella finale Mondiale contro la Serbia. Miriam Sylla in lacrime: "Eravamo a un passo dall'oro, ce l'abbiamo messa tutta". Bosetti: "Fatti innamorare tanti italiani"

SERBIA-ITALIA 3-2: LA CRONACA DELLA FINALE

Hanno dato tutto sul campo e al termine della finale mondiale persa con la Serbia la tensione si è sciolta in lacrime. Di delusione ovviamente, per una medaglia diversa da quella sperata. L'Italvolley conclude il suo Mondiale giapponese con un argento e la delusione è tanta per un match sfumato al quinto set. “Ce l’abbiamo messa tutta – ha detto Miriam Sylla -. Eravamo a un passo dall’oro. Forse è stata la stanchezza, probabilmente loro sono state più ciniche di noi. Ci ho provato con tutta me stessa. Grazie...”. E le parole lasciano spazio alle lacrime. Anche la capitana, Cristina Chirichella, ha pianto a lungo dopo il match: "Non posso dire di essere contenta adesso, ne riparliamo tra un po’ di tempo”, ha commentato la napoletana. “A mente fredda sono sicura che l’argento sia solo apparenza e che questa medaglia sia d’oro dentro”, ha aggiunto Anna Danesi, preziosa in tutto il torneo con i suoi muri. La consapevolezza è quella di aver regalato gioia a un Paese, di aver riportato in alto uno sport, la pallavolo, spesso soffocata da altre discipline. “Abbiamo fatto innamorare molti italiani – ha puntualizzato Lucia Bosetti -. Speriamo in futuro di salire sul gradino più alto del podio”.

Le parole del ct Mazzanti

Un sogno a cui è mancato solo un piccolo passo. Lo sa bene Davide Mazzanti, deus ex machina del progetto azzurro. “Abbiamo sognato questa partita, anche se le ragazze sono deluse: è normale, non volevano il secondo posto – ha spiegato il commissario tecnico dell’Italvolley -. Rimane il percorso, che è stato fantastico aldilà del colore della medaglia. Abbiamo chiuso il biennio con un argento e questo è incredibile – ha proseguito il Ct -. Mi son preso tanti rischi, ma le ragazze hanno avuto il grande merito di continuare a credere in questo progetto anche quando le cose non andavano. E poi abbiamo fatto il salto di qualità quando contava di più”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche