Volley Nations League, l’Italia parte male: sconfitta 3-0 contro la Francia

Volley

Sono i campioni olimpici in carica a vincere questo primo match di VNL maschile nella tappa di Ottawa. Troppo forti Ngapeth e compagni contro un’Italia comunque positiva ma che non ha saputo gestire le fasi decisive di tutti e tre i set (25-22, 26-24, 25-19 i parziali). Adesso gli azzurri sono chiamati al riscatto contro la Polonia: partita alle ore 1.30 nella notte tra oggi, 9 giugno, e domani. Diretta su Sky Sport Uno e in Streaming su NOW

I CONVOCATI DI DE GIORGI

È la Francia allenata da Andrea Giani, leggenda del volley azzurro, a vincere per 3-0 (con i parziali di 25-22, 26-24, 25-19) il match di esordio tra i campioni olimpici e l’Italia campione d’Europa. I ragazzi di Fefè De Giorgi, con capitan Giannelli in regia, sono stati autori di una buona prova che tuttavia non è bastata davanti all’esperienza e alla maggiore qualità di Ngapeth e compagni nelle fasi decisive di tutti e tre i set. Adesso gli azzurri sono chiamati al riscatto contro la Polonia: partita alle ore 1.30 nella notte tra oggi, 9 giugno, e domani. Diretta su Sky Sport Uno e in Streaming su NOW.

Primo set: grande equilibrio, la Francia accelera sul 21-21

approfondimento

Volley Nations League, i convocati di De Giorgi

De Giorgi parte con capitan Giannelli in palleggio, Romanò opposto, Recine e Bottolo schiacciatori, Cortesia e Galasso al centro e Scanferla libero. Dall’altra parte della rete, Andrea Giani lancia titolari diverse conoscenze del campionato italiano, su tutti c’è Ngapeth ma anche il centrale Chinenyeze e l’opposto Patry, entrambi a Milano nella stagione appena conclusa. Inizio molto falloso a servizio da parte di entrambe le squadre che faticano a trovare il giusto ritmo. Sull’8-6 per la Francia, De Giorgi è costretto a cambiare il libero a causa di una distorsione alla caviglia per Scanferla, al suo posto Piccinelli. Set equilibrato fino al 14-14, ma poi è la Francia a fare il break che porta i campioni olimpici sul 17-14. Vantaggio che però gli azzurri annullano sul 21-21, ma il finale del set è tutto dei ragazzi di Giani che chiudono sul 25-22.

Secondo set: l’Italia lotta ma la Francia la spunta ai vantaggi

Anche nel secondo parziale l’avvio è molto equilibrato: le squadre non fanno fatica in cambio palla (anche grazie agli errori degli avversari) e si portano rapidamente sul 10-10. Un muro di Ngapeth su Romanò, un’invasione dell’Italia e un primo tempo di Chinenyeze portano però il primo break di questo set con la Francia che scappa sul 13-10. L’Italia non riesce a trovare il giusto ritmo e la squadra di Giani ne approfitta per portarsi sul 15-11 prima e sul 17-12 poi. Qui arriva la reazione degli azzurri che rosicchiano punto su punto agli avversari fino a portarsi a -1 sul 21-20. Ancora più esaltante la successiva rimonta, quella che annulla tre set point francesi dal 24-21 al 24-24 grazie ad un ace di Giannelli e ad un attacco di Romanò dalla seconda linea. Lì però viene fuori la qualità di Ngapeth che, dopo l’errore al servizio dell’Italia, chiude il set con un mani-out in pipe.

Terzo set: è Ngapeth a chiudere parziale e incontro

Nonostante la delusione per il secondo set perso ai vantaggi, è l’Italia a partire meglio nel terzo parziale: con un break importante, gli azzurri si portano sul 6-2. Non si fa attendere la reazione francese che si porta immediatamente sul 6-6. Da lì è equilibrio fino 12-12 quando sale in cattedra Jouffroy: il centrale di Giani realizza un primo tempo e poi due ace consecutivi. L’errore successivo di Recine porta i campioni olimpici sul 16-12. Vantaggio che la Francia riesce ad amministrare fino al termine del match che arriva ancora con un punto di Ngapeth: è lo schiacciatore di Modena a chiudere il terzo set, proprio come aveva fatto nel secondo.