Caricamento in corso...
16 giugno 2017

Parma, D'Aversa: "Daremo tutto, ma serenamente"

print-icon
Roberto D'Aversa

Roberto D'Aversa, allenatore del Parma (Foto: Parma Calcio)

L'allenatore degli emiliani presenta la finale playoff contro l'Alessandria in conferenza stampa. Tanti complimenti agli avversari: "Gonzalez fuori categoria, squadra ben attrezzata"

Parola d’ordine: serenità. Roberto D’Aversa cerca di allontanare tutte le pressioni del caso, alla vigilia della finale playoff di Lega Pro. Il suo Parma affronterà l’Alessandria, due squadre attrezzate fin da subito per conquistare la Serie B, che si sfideranno a Firenze per aggiudicarsi l’ultimo posto disponibile. Gli emiliani sono reduci dalla vittoria sofferta ai calci di rigore contro il Pordenone, mentre i grigi trascinati da Gonzalez hanno avuto la meglio della Reggiana proprio con una doppietta dell’argentino. D’Aversa ha presentato la sfida di domani in conferenza stampa. "Spesso si dà per scontato il percorso che è stato fatto da questa squadra, ma non lo è affatto. Quando si può fare qualcosa in modo giusto non devono esserci questi carichi di pressione ma bisogna essere sereni" ammonisce l’allenatore. Che poi chiarisce il senso delle sue parole: "Ciò non vuol dire che non ci saranno la determinazione o la cattiveria agonistica. Semplicemente non mi piace il senso di dovere, perché dà troppe responsabilità ai giocatori".

"Atteggiamento e passione"

Quindi, tanti complimenti agli avversari: "L’Alessandria è una squadra forte. Se può permettersi di utilizzare poco un giocatore come Evacuo, vuol dire che è davvero bene attrezzata. Ha un calciatore fuori portata in Lega Pro come Gonzalez e un allenatore come Pillon che applica benissimo il 4-4-2. Il sistema tattico, però, conta poco. Conta l’atteggiamento, la passione. Armi che ultimamente la squadra ha messo in campo".

"Possiamo farcela"

L’attesa è tanta. La promozione in Serie B costituirebbe uno spiraglio di luce per i tifosi, che finalmente vedrebbero più vicina la fine del tunnel. L’ambiente peraltro sa di meritare una categoria superiore. E lo stesso D’Aversa non può fare a meno di riconoscerlo: "Faremo senz’altro di tutto per riportare Parma dove merita, perché questa piazza non è da Lega Pro". Inoltre, per il percorso fatto quest’anno l’allenatore crede che sarebbe il coronamento giusto per la stagione disputata. "Abbiamo fatto sacrifici fin dal primo momento e sappiamo che possiamo raggiungere quell’obiettivo che in campionato non siamo riusciti a centrare. Lo meritiamo e ci proveremo. Ma in maniera serena" ha concluso.

FANTAGIOCHI

fan

Fantascudetto

Gioca subito

Sup

SUPER 6

Pronostica 6 risultati e vinci ogni settimana

Tutti i siti Sky