Caricamento in corso...
14 aprile 2017

Bahrain, un uomo solo nel deserto: è Raikkonen

print-icon

Fumo dal motore a causa delle alte temperature e nel corso della prima sessione di libere il pilota finlandese deve arrendersi. Scende dalla sua SF70 H e cammina sconsolato tra la sabbia di Sakhir...

CLICCA QUI PER RIVIVERE LA CRONACA DELLE LIBERE

Non è un momento facile per Kimi Raikkonen. Le critiche arrivate dalla dirigenza Ferrari al termine del Gran Premio della Cina, a causa di un finale di gara in cui è apparso un po' "addormentato", imponevano e impongono una reazione nella nuova tappa del Mondiale in Bahrain. E invece tra Kimi e il suo riscatto per ora ci si è messo il caldo torrido del deserto. Sa di beffa per chi è soprannominato Iceman, ma durante la prima sessione di libere il motore della sua SF70 H è andato in fumo.

Kimi, fa caldo...

Surriscaldamento del turbo Ferrari, dunque. Almeno questa è stata la prima indicazione del box nel momento in cui la macchina del finlandese è stata riconsegnata ai meccanici. Nel corso della sessione inugurale la temperatura del tracciato ha superato i 50°, quella atmosferica i 40°. Le monoposto, inoltre, hanno girato con il motore scoperchiato proprio per evitare ciò che è capitato a Raikkonen.

Solo nel deserto 

Abbandonata la macchina, Kimi ha camminato nel deserto presente ai bordi della pista prima di essere recuperato da uno scooter e tornare ai box. Le immagini di Raikkonen solo sulla sabbia sono particolari e curiose, però portano anche ad immedesimarci nel pilota, molto probabilmente sconsolato, e quindi interpretare i suoi pensieri in un momento, come detto, difficile.  

Tutti i siti Sky