Spadafora: "A giorni arriveranno indennità per lavoratori sportivi"

Altri Sport

Il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport ha voluto rassicurare tutti tramite una diretta sulla propria pagina Facebook: "Da lunedì 8 giugno ci saranno tutti i criteri per accedere ai soldi del sostegno a fondo perduto". Poi sulla riforma del mondo sportivo: "Andrà in Consiglio dei Ministri prima di agosto"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI

 "La piattaforma per la registrazione è ancora chiusa e verrà riaperta l'8 giugno. Quel giorno stesso, sul sito dell'Ufficio dello sport, per le asd e le Ssd ci saranno tutti i criteri per accedere ai soldi del sostegno a fondo perduto, che servono per recuperare i danni subiti durante i tre mesi di chiusura. Al Credito sportivo, dove ci sono ancora risorse, sono arrivate centinaia di richieste, ma quello è un mutuo, un'altra cosa". Lo ha detto il ministro per le Politiche giovanili e lo sport, Vincenzo Spadafora, in una diretta Facebook sulla propria pagina ufficiale: "Sulle attività sportive amatoriali posso dire che, dal 15 giugno bisognerà stabilire nuove regole - aggiunge - a quel punto spero che tutta l'attività riparta. Speriamo che la curva continui a dare esiti positivi. il 15 è un auspicio sul quale stiamo lavorando. Non è certo al 100% ma, se le cose andranno come stanno andando, non ci saranno problemi". Insomma, stando alle rassicurazioni del Ministro è da cerchiare in rosso la data dell'8 giugno. "Avverranno due cose importanti: si aprirà la finestra per chi la volta precedente non ha fatto domanda e, inoltre,  avrà tempo fino al 15 giugno per richiedere le indennità di aprile e maggio". Dei 131 mila che hanno fatto richiesta, il 99% delle richieste sono state accettate: "Per i primi di giugno avranno tutti le indennità. - rassicura Spadafora - Mercoledì tutte le risorse andranno a Sport e Salute, fra giovedì e venerdì dovrebbe essere i grado di bonificare non solo i 47 mila bonifici sospesi nel mese di marzo ma, negli stessi giorni, faranno anche il bonifico automatico. Nessuno dovrà rifare la pratica per aprile e maggio.

"Mondo dello sport da riformare"

"Ribadisco che la riforma dello sport andrà in consiglio dei Ministri prima di agosto. Il mondo dello sport e i suoi lavoratori vanno assolutamente riformati, a prescindere dall'emergenza. E' mio dovere assicurare a questo mondo tutte le tutele che finora non ci sono state. Le palestre? Incontrerò la ministra Lucia Azzolina e poi riferiremo la decisione presa - ha continuato il Ministro - il Coni e il Cip interverranno con un contributo di 5 milioni ciascuno alle Asd e alle Ssd, di questo ringrazio i presidenti Giovanni Malagò e Luca Pancalli. Il bando sport e periferie? Ci stiamo lavorando, siamo a un passo dalla chiusura, ne parlerò solo quando avrò certezze".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche