Accordo tra Sport e Salute e Anci: parchi attrezzati come palestre a cielo aperto

Altri Sport

Anna Maria Di Luca

In 30 giorni l'area del Foro Italico, Grand Stand Arena, sarà divisa in 4 parti per permettere work out e fitness, con attrezzi mirati. Firmato, infatti, l'accordo tra Sport e Salute e Anci. Il progetto riguarda tutti i Comuni italiani 

La notizia è arrivata nel giorno dell'accordo tra Sport e Salute e Anci per rendere i parchi italiani utilizzabili da tutti per allenarsi con attrezzi e video tutor di campioni azzurri. La notizia è quella degli Europei di Atletica del 2024 assegnati dopo 50 anni a Roma. Un bell'auspicio per il futuro, in questo momento dove per DPCM gran parte delle strutture sono chiuse.  Lo sport non vuole fermarsi, neanche quello di base. I tempi cambiano e allora si pensa a palestre a cielo aperto in tutti i Comuni d’Italia. Come? Il presidente di Sport e Salute Vito Cozzoli, e il vicepresidente dell'Anci, Roberto Pella, hanno firmato allo stadio dei Marmi 'Pietro Mennea' il protocollo 'Sport nei parchi'. E’ un bando che dà la possibilità ai Comuni italiani di individuare delle aree cosiddette “green”, adatte ad essere trasformate. Ci penserà Sport e Salute a fornire gli attrezzi, con fondi pubblici e privati. “Si deve andare avanti, lo sport è utile per tutti, gli spazi li abbiamo, oltre alle attrezzature mettiamo a disposizione anche le competenze dei collaboratori sportivi e delle leggende azzurre che potranno fare da tutor a chi si allena” - ha detto Cozzoli.  I primi campioni ad aderire sono stati Massimiliano Rosolino e Manuela Di Centa. Su ogni attrezzo ci saranno QR Code da scaricare per accedere ai video dei campioni. Si parte da Roma, dal Grand Stand Arena del Parco del Foro Italico, circa 800 mq che entro un mese saranno divisi in 4 aree dedicate: al work out, al fitness, alla disabilità e ai bambini.  "Il fine non è scatenare una concorrenza con le strutture al chiuso e private che per Covid non possono operare - ha voluto sottolineare Cozzoli -  ma  è supportare le società sportive che non hanno spazi all’aperto e recuperare zone magari abbandonate rivitalizzandole per un nuovo uso". Un progetto che andrà ad integrarsi con un'altra iniziativa già pronta al lancio e cioè “Urban Week End”, dei veri e propri fine settimana sportivi nei parchi delle città.

Gli Europei di Atletica 2024 si faranno a Roma

approfondimento

Assegnati a Roma gli Europei del 2024. Tortu: "Un sogno"

“Sono strafelice per quest’assegnazione. E’ un premio per la Fidal, per noi, per Roma, per tutto lo sport italiano. Un segnale di speranza.” Il presidente di "Sport e Salute" Vito Cozzoli commenta così la vittoria della candidatura di Roma per gli Europei di atletica 2024, promossa in partnership tra la Federazione e Sport e Salute, con il sostegno determinante dell’amministrazione capitolina, del Governo e di tutte le istituzioni. “Gli Europei costituiranno un ponte tra Parigi e Roma nell’anno delle Olimpiadi – ha aggiunto Cozzoli -Siamo onorati della fiducia che ci è stata concessa: il Parco del Foro Italico e lo Stadio Olimpico che ospiteranno gli Europei sono asset di Sport e Salute e la Società è già al lavoro per realizzare una manifestazione straordinaria, a 50 anni esatti dagli Europei del 1974”.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche