Diamond League, le Finali di Zurigo: oggi Tamberi e altri 4 italiani su Sky

8-9 settembre

Nicola Roggero

A Zurigo si torna in pista per l'ultima giornata delle Finali della Diamond League 2021. Italia ancora protagonista con ben cinque azzurri:Tobia Bocchi, Davide Re, Paolo Dal Molin, Gianmarco Tamberi e Ahmed Abdelwahed. Appuntamento live su Sky Sport Uno dalle 19

Anche l’atletica azzurra ha i Magnifici 7. Non quelli del favoloso western con Steve McQueen e Yul Brynner, ma i nostri ragazzi che si sono guadagnati le finali di Diamond League a Zurigo. Il più magnifico tra i magnifici è ovviamente Gimbo Tamberi, che con i 2.30 di Chorzow ha dimostrato come i festeggiamenti per la vittoria olimpica sono ormai in archivio. E’ il favorito dell’alto, in assenza di Barshim ma con la presenza sempre insidiosa di Nedasekau e Ivanyuk che a quelle quote possono flirtare serenamente. Obiettivo il Diamante, e sarebbe il primo italiano a vincere il trofeo da quando è nato nel 2010 il massimo circuito internazionale dell’atletica

leggi anche

Tamberi vince nell'alto, Tortu terzo nei 200

Un modo, fra l’altro, per rendere ancora più intenso il dibattito su chi sia stato il miglior azzurro della stagione: quello velocissimo, il Marcell Jacobs che si è preso pure l’oro in staffetta e il titolo europeo dei 60 a Torun, o il mezza barba marchigiano, che a Tokyo si è ripreso quello che già gli spettava a Rio, come dimostrato dal gesso dell’infortunio portato in pedana? Bella scelta e speranza di avere sempre imbarazzi del genere. 

Atletica

leggi anche

Keniani d'oro alla Marcialonga Running

Al Letzigrund le finali sono state divise in due giorni, con un programma meno corposo mercoledì 8, quando in pedana si sono presentati Zane Weir nel peso (sesto) e Filippo Randazzo nel lungo (settimo), degno finale di stagione che li ha visti entrambi finalisti olimpici, quarto l’oriundo sudafricano e ottavo il siciliano.

Stasera, giovedì 9 settembre, oltre a Tamberi, spazio ad altri quattro azzurri con buoni motivi per ricordare il 2020. Tobia Bocchi, nel triplo, è ormai costante attorno ai 17 metri e davvero gli manca poco per entrare nell’elite internazionale insieme ad Andrea Dalla Valle ed Emmanuel Ihemeje, suoi compagni sin dai tempi delle giovanili. Davide Re rimane il leader di una 4x400 capace di uno storico doppio record italiano alle Olimpiadi e nella prova individuale può togliersi la rabbia per una finale mancata non di molto. In Giappone ha schiumato rabbia pure Paolo Dal Molin, che sui 110 ostacoli può però festeggiare una stagione priva di infortuni e impreziosita dal bronzo agli europei indoor e dal record italiano agli assoluti. Sempre degli ostacoli dovrà superare Ahemd Abdelwahed, protagonista sui 3000 siepi, specialità che insieme ai gemelli Zoghlami ha avuto il merito di risvegliare in Italia dopo un lungo letargo. Appuntamento dalle 19.00 su Sky Sport Uno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche