L'Italia della pallanuoto è campione del mondo: Settebello batte 10-5 la Spagna in finale

Nuoto

Lia Capizzi

L'Italia ha dominato la sfida contro i rivali storici della Spagna. Nervi tesi dopo l'espulsione di Di Somma: gli iberici mettono a segno due gol consecutivi per il 9-5. Nel finale capolavoro mentale degli uomini del CT Campagna, talent delle sfide di Champions in onda su Sky. Quarto titolo iridato conquistato dall'Italia

CAMPAGNA: "ABBIAMO RESO ORGOGLIOSI GLI ITALIANI"

L'ANALISI DELLA VITTORIA DEL SETTEBELLO

FENOMENO PILATO

MONDIALI NUOTO: LA BEFFA DELLA 4X200 SL MASCHILE

L'Italia della pallanuoto è campione del Mondo per la quarta volta nella storia. A Gwangju (in Corea del Sud) il Settebello ha battuto in finale i rivali storici della Spagna 10-5. Dominio azzurro nel primo e secondo tempo. L'Italia chiude in vantaggio 5-3 la prima metà della gara grazie alla doppietta iniziale di Echenique e le reti di Figlioli, Dolce e Renzuto. Al rientro dall'intervallo lungo arriva il gol del 6-3, in parità numerica, messo a segno dal veterano Matteo Aicardi. Il Settebello ha in mano la gara con la Spagna in totale confusione. Vincenzo Dolce firma il gol della fuga, 7-3. Il capitano Francesco Di Fulvio capitalizza un contropiede solitario per l'8-3. La reazione iberica, seppur timida, arriva con l'uomo in più: è Guell che accorcia il divario (8-4) sul finire del terzo parziale. Nel quarto tempo Di Somma viene espulso, ma gli Settebello in inferiorità numerica trova il gol gioiello di Stefano Longo. È il massimo vantaggio 9-3 a meno di 5 minuti dal termine.

Il finale è da nervi tesi, la Spagna mette a segno due gol consecutivi per il 9-5, sfruttando la superiorità numerica. Gli ultimi 2 minuti sono un capolavoro mentale degli uomini di Campagna. Con 60 secondi di anticipo Bodegas sigla il gol della vittoria definitiva, 10-5. È il tripudio, il Settebello è sul tetto del mondo. Un successo enorme per gli azzurri del CT Campagna che hanno saputo adattarsi alle nuove regole - compresa la Var - introdotte nell'ultimo anno per rendere la pallanuoto moderna un gioco più veloce e meno statico. Per l'Italia della pallanuoto maschile è il quarto titolo iridato dopo quello di Berlino 1978, Roma 1994 e Shanghai 2011.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.