L'ultima Fede. Lo speciale dedicato alla Divina

da non perdere

Gli ultimi giorni prima dell’addio al nuoto. "E’ un personale cerchio che si chiude, ma è anche un nuovo cerchio che si apre, perché per me inizia un progetto importante di vita". Federica Pellegrini si racconta a Sky Sport in questo speciale disponibile on demand

PELLEGRINI E MALAGO' IL TUFFO INSIEME: VIDEO

Come vive un campione gli ultimi giorni prima dell’addio allo sport? Nel racconto dell’Ultima Fede ci siamo tuffati in piscina e in una tempesta di emozioni. Dalle ultime gare di Federica Pellegrini a Eindhoven per l’International Swimming League e il suo ultimo 200 stile a livello internazionale, all’happening di Riccione con il 130° titolo italiano. Tra lacrime, dubbi, tributi e festeggiamenti emerge una dimensione ancora più umana di una leggenda dello sport grazie anche ai racconti di chi le sta intorno e ha vissuto con lei anche gli ultimi mesi della Isl tra la regular season di Napoli e i playoff in Olanda. 

"E' un cerchio personale che si chiude"

Federica Pellegrini lascia il nuoto da campionessa e primatista del mondo in carica nei 200 stile in vasca lunga. Con l’orgoglio e la consapevolezza di essere rimasta competitiva a livello internazionale fino all’ultima bracciata pure in vasca corta. E per questo quell’addio che era così difficile da accettare fino in fondo, lascia spazio ai sorrisi di chi ha capito che era davvero il momento giusto per lasciare. “E’ un personale cerchio che si chiude, ma è anche un nuovo cerchio che si apre perché inizia per me un progetto importante di vita” racconta la Divina. Una donna che non ha mai nascosto intime fragilità, ma al tempo stesso ha dimostrato una feroce determinazione nel rialzarsi dopo delusioni sportive e amari imprevisti della vita. Anche l’addio al nuoto non è stato così scontato: tentennamenti e colpi di scena. 

11 record del mondo, 58 medaglie internazionali: i numeri di Fede

approfondimento

Pellegrini: "Nuoto? Ora lo guarderò da casa"

Dalla quinta storica finale olimpica consecutiva nei 200 stile a Tokyo fino a questo lungo “tempo supplementare” di una gigantesca carriera. Diciotto anni in nazionale in cui ha vinto tutto il possibile: europei e mondiali in vasca corta, europei, mondiali e olimpiade in vasca lunga. Undici record del mondo, 58 medaglie internazionali, 22 d’oro, la prima delle quali in vasca lunga a Eindhoven, piscina in cui ha gareggiato da capitana degli Aqua Centurions per l’ultima volta in campo internazionale. A porte chiuse a causa delle stringenti norme olandesi per contenere i contagi al Covid-19.

 

"Nei 200 stile mancherà qualcosa"

Anche per questo dopo aver salutato il grande pubblico italiano a settembre alla piscina Scandone di Napoli, la scelta di un ultimo atto con la cuffia dell’Aniene al campionato italiano assoluto, in una piscina con ingressi contingentati ma riservati ad amici, parenti, e fortunatissimi fan che hanno applaudito la più forte duecentista della storia del nuoto mondiale. “Nei 200 stile mancherà qualcosa, ma lo dico con orgoglio, non con supponenza” ammette Federica nei giorni dell’addio. Quelli in cui abbiamo scoperto l’Ultima Fede.   

Pellegrini

Appuntamento sui canali Sky Sport 

Speciale a cura di Riccardo Re, con regia e riprese di Giovanni Cintoli. Disponibile anche on demand. 

  • 24/12 ore 13.15, 15.45 e 18.45 Sky Sport 24
  • 28/12 ore 15.30 e 18.00 Sky Sport Uno
  • 29/12 ore 20.00 Sky Sport Arena
  • 30/12 ore 20.45 e 24.45 Sky Sport Uno
  • 31/12 ore 17.00 Sky Sport Uno

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche