Mondiali nuoto, oro e record del mondo per Thomas Ceccon nei 100 dorso

mondiali nuoto
©Getty

L'atleta veneto nella storia: il classe 2001 fa segnare uno strepitoso 51"60, abbattendo il precedente primato dell'americano Ryan Murphy con 51"85. Si tratta del secondo record mondiale individuale di un nuotatore italiano in vasca lunga: l'unico precedente era di Giorgio Lamberti nei 200 stile libero. La sua gioia al termine della gara: "Devo ancora realizzare, oggi non avevo rivali"

Thomas Ceccon nella storia del nuoto: l'atleta veneto, classe 2001, conquista la medaglia d'oro ai Mondiali di Budapest nei 100 dorso e lo fa stabilendo anche il record del mondo. L'azzurro ha fatto segnare in finale uno strepitoso 51"60, abbattendo il precedente primato dell'americano Ryan Murphy con 51"85, ottenuto a Rio 2016. Proprio lo statunitense arriva alle spalle di Ceccon con 51″97, terzo il connazionale Hunter Armstrong con 51″98. 

È il secondo azzurro di sempre a firmare un record del mondo in vasca lunga

leggi anche

Minisini-Ruggiero oro nel sincro duo tecnico misto

Prima dell'inmpresa ai Mondiali di Budapest, Thomas Ceccon aveva un personale di 52"30, si tratta inoltre del primo record del mondo realizzato alla rassegna ungherese. Per il giovane atleta azzurro c'è anche la soddisfazione di essere il secondo italiano a firmare un record individuale in vasca lunga. L'unico precedente era di Giorgio Lamberti nei 200 stile, mentre non ci sono mai riusciti big come Massimiliano Rosolino, Domenico Fioravanti, Filippo Magnini e Gregorio Paltrinieri.

La gioia di Ceccon: "Devo ancora realizzare"

leggi anche

Mondiali Budapest, Martinenghi oro nei 100 rana

"Non so, devo ancora realizzare, 51''60 è tanta roba, non lo volevo dire ieri ma mi sentivo bene". Queste le parole di Thomas Ceccon poco dopo l'oro conquistato ai Mondiali di nuoto a Budapest. "Oggi non mi aspettavo questo tempo - aggiunge l'azzurro - il record del mondo l'hanno fatto in quattro credo in Italia, è tanta roba per uno sportivo. Mi sentivo bene, e sapevo che potevo andare forte. Non dico che sentivo di vincere, ma oggi non avevo rivali. Mancavano i russi e sarebbe stata una sfida aggiunta, l'obiettivo è ancora più in alto".

L'espressione di Ceccon dopo aver firmato il record del mondo
L'espressione di Ceccon dopo aver firmato il record del mondo - ©Getty