Scherma, il Grand Prix di fioretto è su Sky Sport

Scherma

La scherma mondiale torna in Italia, a Torino. Su Sky Sport tutte le fasi finali dell’unica tappa europea di Grand Prix di Fioretto. Appuntamento domenica 9 febbraio dalle 18 su Sky Sport Arena

Da venerdì 7 a domenica 9 febbraio, il Grand Prix FIE - Trofeo "Inalpi" di fioretto maschile e femminile è a Torino, per l’unica tappa italiana (ed europea) del circuito mondiale di scherma.

 

Sarà questo il primo appuntamento del calendario internazionale Grand Prix 2020 di fioretto, che include anche Anaheim (USA) e Shanghai (CHI), al momento sospesa dalla FIE per via dell’allarme contagio Coronavirus, in attesa di nuova destinazione.

 

All’evento parteciperanno tutti i protagonisti e le protagoniste mondiali di questa disciplina, in cerca di punti importanti in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020, dove per la prima volta in assoluto, non ci sarà rotazione e saranno previste le gare in tutte e tre le armi della scherma (fioretto, spada e sciabola), maschili e femminili.

Il fioretto è l’unica arma in cui la Nazionale azzurra ha già conquistato la qualificazione aritmetica con entrambe le squadre, garantendo così all’Italia il diritto di schierare 3 fiorettisti e 3 fiorettiste nel tabellone olimpico.

Obiettivo principale per i tiratori italiani impegnati sulle pedane del Pala Alpitour sarà dunque quello di consolidare o migliorare la propria posizione nel ranking mondiale e soprattutto convincere il ct Andrea Cipressa, cui spetterà, al termine del circuito di gare di Coppa del Mondo, il compito di scegliere le rose definitive per Tokyo, ostico e mai troppo scontato, dato il valore degli fiorettisti e delle fiorettiste italiane.

 

La squadra femminile, che in Giappone potrà difendere il titolo olimpico di Londra 2012, dal momento che a Rio 2016 non venne disputata la prova a squadre per l’ormai superata rotazione delle specialità nel programma olimpico, dovrà innanzitutto ricompattarsi e trovare armonia dopo le polemiche e i dissidi esternati recentemente dalle sue due campionesse più titolate, Elisa Di Francisca e Arianna Errigo, che proprio ai Giochi londinesi, arrivarono in cerca di gloria da amiche e compagne di stanza e tornarono rispettivamente con un oro e un argento individuale, divise e rivali, ma soprattutto regine, insieme, della gara a squadre.

I protagonisti

Alla gara Gran Prix, che conferisce punteggio doppio rispetto alle classiche prove di Coppa del Mondo, prenderanno parte tutti i protagonisti del fioretto mondiale maschile e femminile in cerca della qualificazione individuale per le Olimpiadi di Tokyo 2020. In qualità di Paese ospitante, l’Italia ha diritto di schierare 20 partecipanti.

 

Tra questi non mancheranno ovviamente tutti i plurimedagliati olimpici e mondiali, a partire dal quartetto maschile azzurro che si è  recentemente aggiudicato il pass olimpico con l’argento nella prova a squadre di Parigi: Alessio Foconi, Andrea Cassarà, Daniele Garozzo e Giorgio Avola; così come quello femminile, argento mondiale nel 2019 a Budapest, che ha raggiunto la qualifica per Tokyo grazie al bronzo nella prova di Katowice in Polonia con Arianna Errigo, Elisa Di Francisca, Alice Volpi e Francesca Palumbo.

 

Nelle precedenti prove di Coppa del Mondo, il cui ranking femminile è guidato dalla ventinovenne russa Inna Deriglazova (campionessa mondiale 2019, 2017 e 2015 e campionessa olimpica a Rio 2016), Elisa Di Francisca ed Arianna Errigo (entrambe bronzo mondiale individuale a Budapest 2019 e rispettivamente n°3 e n°4 del mondo) hanno esordito a Il Cairo rispettivamente con un oro e un argento. Nella seconda tappa di Saint Maur Alice Volpi, n°2 del ranking mondiale FIE e vincitrice a Torino lo scorso anno, è andata a segno centrando l’oro nel derby di finale contro Martina Batini, argento; in quella di Katowice, infine, Camilla Mancini ha conquistato l’argento.

 

Nella prova maschile, Alessio Foconi (attuale n°1 del ranking mondiale FIE, trionfatore a Torino nel 2016 e bronzo nel 2019, campione mondiale 2018) ha incamerato il terzo posto nel debutto a Bonn e l’oro nella prova di Tokyo; bronzo a Bonn anche per Andrea Cassarà, n°6 FIE, mentre Daniele Garozzo (ora n°3 della classifica mondiale) ha centrato il bronzo a Tokyo e l’argento a Parigi.

 

Fra gli stranieri, oltre alla pluricampionessa olimpica e mondiale Inna Deriglazova sono attesi a Torino fra gli altri anche lo statunitense Race Imboden, campione uscente del Trofeo Inalpi e n°4 del ranking mondiale FIE, il francese Enzo Lefort, n°2 FIE e oro mondiale a Budapest 2019. Anche le squadre cinesi prenderanno parte alla gara, dopo aver ottenuto le autorizzazioni necessarie. Lo ha confermato l’ing. Giorgio Scarso, presidente della FIS, durante la conferenza stampa di presentazione della manifestazione. 

 

Sky dedicherà a questo evento sportivo di eccellenza mondiale, collegamenti e aggiornamenti su Sky Sport24 e trasmetterà su Sky Sport Arena, live dalle 18 di domenica 9 febbraio, tutte le fasi finali delle due gare.  

Mondiale scherma

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche