Sci, Lindsey Vonn annuncio shock: "Penso sia stata la mia ultima gara"

Sci

Elisa Calcamuggi

La campionessa statunitense ha detto, in lacrime, che potrebbe mettere la parola fine alla sua carriera proprio nella tappa di Cortina. L'annuncio è stato dato al termine del Super G in cui è stata costretta al ritiro

FOTO. AMORI E GLAMOUR, IL MONDO DI LINDSEY VONN

SOFIA GOGGIA TORNA A GARMISCH

SCI, DISCESA: VINCE SIEBENHOFER. VONN 9°

"Sinceramente pensavo fosse più facile, ma non lo è. E’ dura". Arrendersi non ha mai fatto parte del vocabolario di Linsdey Vonn, lei è sempre andata avanti nonostante gli infortuni che hanno interrotto più volte una carriera straordinaria. Ora, però, il suo fisico non riesce più a stare dietro a ciò che la sua testa desidera, la sua forza mentale che le ha fatto superare mille difficoltà da sola non basta per tirare curvoni a oltre 100 all’ora. Linsdey scia con due tutori che le permettono di limitare e controllare lo sforzo sulle ginocchia.

Basti scorrere l’elenco dei suoi infortuni per rendersi conto che lei è una donna bionica: nel 2013 al Mondiale di Schladming fu vittima di una caduta tremenda con rottura legamenti del ginocchio destro e complicazioni diverse che arrivarono a compromettere i suoi risultati fino al Mondiale in casa a Vail nel 2015 quando decise di operarsi di nuovo. Quell’estate poi si fratturò una caviglia mentre nel 2016 si ruppe l’omero. Nel 2017 invece una microfrattura al piatto tibiale anticipò la chiusura della sua stagione. Tra un infortunio e l’altro non sono mancate le cadute che le hanno comunque continuato a procurare distorsioni e microtraumi. Per questo è comprensibile che ora il suo corpo, le sue cartilagini, i suoi muscoli dicano basta. Il suo hashtag è da sempre #nevergiveup, mai arrendersi, ma ad un certo punto bisogna avere il coraggio di dire basta.

“Non sono sicura, non so se posso andare avanti. Vedremo” . Lascia uno spiraglio verso la competizione ma Cortina potrebbe diventare la sua ultima gara. Un cerchio che si chiude visto che qui salì per la prima volta sul podio nel 2004, qui diventò la sciatrice più vincente della storia con 63 successi e batté il record di Anne Marie Mose Proll e qui si impose 12 volte. Dopo il fallimento nelle due discese l’uscita in super g è stata l’ennesima delusione.

Trovare la Goggia con un mazzo di fiori al traguardo ha fatto crollare ogni sua barriera. Ha iniziato a piangere, un sfogo liberatorio dentro il quale c’era tutto: la sua ultima gara a Cortina, nessuno podio da raccontare, il record di Stenmark da battere con 86 vittorie che diventa improvvisamente lontanissimo anche se ne mancherebbero solo 4 e il futuro che si appanna. Di nitido non c’è più nulla solo un punto di domanda. Per trovare le risposte ci vorrà qualche giorno, basterà monitorare i suoi social per sapere cosa avrà deciso, per ora alla domanda è la tua ultima gara risponde Non lo so. Non ne sono sicura. Poi si gira, e saluta tutti i presenti. Si ferma con ognuno degli organizzatori dal Presidente della Fondazione Cortina 2021 Alessandro Benetton, passando da Alberto Ghezze che coordina il lavoro in pista, fino a stringersi ai fans che la reclamano. Si ferma con tutti e scatta selfie con ognuno. Quando è in mezzo a chi la ama le torna il sorriso. Si gode il momento. Nei prossimi giorni però dovrà decidere.

Goggia: "Un onore gareggiare con lei"

“Sono molto contenta di essere qui a Cortina, non era nelle mie previsioni, ma stamattina mi sono svegliata alle 6.30 e mi sono detta che non potevo non assistere all'ultima gara sull'Olympia di Lindsey Vonn - ha detto Sofia - . Lei piangeva al traguardo, poi Cortina è la sua pista preferita. Noi non ci rendiamo conto dell'icona sportiva che è Lindsey Vonn, ha vinto 82 gare di Coppa del mondo e noi abbiamo avuto la fortuna di competere con un mostro sacro di questo sport, potremo raccontarlo tra cinquant'anni. La guardo sempre con gli occhi della bambina che la ammirava in televisione, anche se l'anno scorso abbiamo battagliato insieme in Coppa del mondo e le ho soffiato la coppetta all'ultima gara. Ho visto le immagini dell'omaggio che le ha fatto Cortina e ho sentito la sua emozione”.

I più letti