Sci, Brignone vince la Coppa del Mondo generale: cancellata Are per coronavirus

Sci

Elisa Calcamuggi

©Getty
brignone festa

La 29enne entra nella storia dello sci italiano come prima donna a vincere la coppa del mondo generale dopo la cancellazione della tappa di Are a causa della conferma di 3 casi di coronavirus tra le persone coinvolte nelle gare. 153 punti i punti di vantaggio della nostra sciatrice su Mikaela Shiffrin, fuori dalle competizioni da fine gennaio a causa della scomparsa del padre. Brignone, dopo aver già vinto la coppa di combinata, si aggiudica anche la coppa di gigante  

CORONAVIRUS, TUTTE LE NOTIZIE LIVE

Federica Brignone vince la Coppa del Mondo di sci alpino. È la prima sciatrice italiana a conquista la sfera di cristallo. Le ultima gare della stagione che avrebbero dovuto disputarsi a Are in Svezia sono state cancellate a causa dell’epidemia di coronavirus che sta coinvolgendo, giorno dopo giorno, l’Europa intera e che ha raggiunto anche alcune persone che sarebbero dovute essere nella città svedese per la gara, come confermato dalla Fis. La Federazione internazionale era stata sollecitata a cancellare le gare dallo stesso  governo svedese per salvaguardare la salute pubblica e degli atleti. Oltretutto è stato segnalato un caso di positività nello staff sponsor della Fis che dalla Norvegia, dove si erano svolte le gare maschili, era arrivato a Are. La persona è stata messa subito in quarantena insieme a tutto il gruppo che aveva viaggiato con lei. Nessuno è venuto a contatto con gli altri membri Fis, atleti o tecnici. Altre due persone dello stesso team hanno manifestato sintomi ma per ora non c’è conferma siano positivi al Covid-19. Sempre a causa dell'emergenza coronavirus erano state cancellate le finali in programma a Cortina dal 18 al 22 di marzo e la Brignone pensava di giocarsi il tutto per tutto nelle ultime tre gare in programma a Are: uno slalom parallelo, un gigante e uno slalom e invece è tutto saltato. La sfida avrebbe dovuto essere tra lei, Shiffrin che inseguiva a meno 153 e Vlhova a meno 189 e invece con 11 podi e 5 successi stagionali e il record di punti per una sciatrice italiana la valdostana conquista la Coppa.

Brignone vince anche la coppa di gigante

La Brignone oltre alla coppa assoluta vince anche la Coppetta di slalom gigante, l’ultima italiana a vincerla era stata Denise Karbon nel 2008. Sicuramente la più amareggiata sarà Mikaela Shiffrin che aveva appena postato questa mattina il suo ufficiale rientro alle gare dopo la morte del padre avvenuta il 3 febbraio e pensava di poter ambire ancora a quello che sarebbe stato il suo quarto globo.

Coppa a Brignone: i coplimenti di Spadafora, Malagò e Roda

Dopo la notizia della vittoria della Coppa del Mondo da parte di Federica Brignone, ottenuta è vero senza gareggiare le ultime due tappe ma al termine di una stagione comunque fantastica, sono stati tanti i complimenti social inviati dalle massime cariche delle istituzioni sportive, a cominciare dal ministro dello sport Spadafora e dal presidente del Coni Malagò. "Federica Brignone è la prima italiana a vincere la coppa del Mondo di sci. Una vittoria col retrogusto amaro, arrivata dopo l’annullamento delle ultime tre gare a causa del Coronavirus ma dopo un percorso davvero eccellente della nostra azzurra. Tutto questo finirà e torneremo ad abbracciarci, e a festeggiare con gioia questi traguardi. Questo però è il momento di restare a casa, distanti ma sempre più uniti. Ringrazio Federica ed invito anche voi a partecipare alla campagna", il messaggio di Spadafora su Facebbok.

"La tua stagione meritava un finale diverso, ma le emozioni che ci hai regalato quest’anno non si possono cancellare. Complimenti Federica Brignone, sei nella storia! Grazie a te siamo sul tetto del mondo, che la tua Coppa sia di ispirazione per tutti noi!", ha scritto Malagò su twitter.

"Quello di Federica Brignone è un risultato epocale: prima ed unica italiana a vincere la Coppa del mondo" ha dichiarato il presidente Fisi, Flavio Roda. La coppa di Brignone si affianca così a quelle conquistate in campo maschile: quattro da Gustav Thoeni ed una a testa da Piero Gros ed Alberto Tomba. "Federica ha fatto una stagione eccezionale, con grandissimi risultati che giustamente la premiano: cinque vittorie, cinque secondi ed un terzo posto. Certo sarebbe stato meglio che questo successo fosse arrivato in condizioni diverse. Ma e" una situazione - ha detto ancora Roda - che deve richiamerà tutti ad un responsabilità comune a livello internazionale".

Italia femminile vince classifica per nazioni

Non solo Federica Brignone, a festeggiare è tutta la squadra italiana femminile. Le nostre ragazze, infatti, hanno vinto con 4.069 punti, risultato senza precedenti, la classifica per nazioni e sono dunque la squadra più forte del mondo, confermando il dominio fatto registrare per tutta la stagione. Al secondo posto l'Austria, la grande sconfitta, con 3.815 punti. Terza al Svizzera con 3.753

ALTRI SPORT: SCELTI PER TE