Sci, SuperG Val di Fassa: cadute Lie e Schneeberger, trasportate in ospedale in elicottero

VIDEO

Due rovinose cadute nel SuperG femminile in Val di Fassa: prima Kajsa Vickhoff Lie, poi l'austriaca Rosina Schneeberger, trasportate all'ospedale di Trento con l'elicottero. Per entrambe la prima diagnosi parla della frattura di tibia e perone

SUPERG, TRIONFO PER BRIGNONE

Due pericolose cadute hanno caratterizzato il SuperG femminile in Val di Fassa. La prima è stata Kajsa Vikhoff Lie, caduta con il pettorale numero 13 e trasportata in ospedale a Trento con l'elicottero: per la norvegese la prima diagnosi parla di frattura di tibia e perone, come riportato da Raisport. L'atleta di 22 anni è volata rovinosamente nelle reti. Gli attacchi degli sci non si sono aperti con violente rotazioni delle ginocchia. La gara è stata interrotta per oltre 20'. Poco dopo la ripresa, bruttissima caduta anche per l'austriaca Rosina Schneeberger, che ha inforcato ad altissima velocità prima di finire la corsa contro le reti, nello stesso punto in cui aveva 'spigolato' la Lie. Urla di dolore anche per lei, trasportata in elicottero all'ospedale di Trento: anche per l'austriaca la prima diagnosi parla della frattura di tibia e perone.  

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.