Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
08 ottobre 2016

Reggio spegne la Dinamo, vince la Grissin Bon

print-icon
reg

Un buonissimo Odom non basta al Banco di Sardegna per reggere l'urto reggiano. Nell'anticipo della 2.a giornata del campionato di basket la squadra di Menetti vince 86-80 al termine di una partita durissima

Al termine di un match vibrante e dagli altissimi contenuti agonistici la Grissin Bon batte il Banco di Sardegna conquistando il primo successo in campionato. Johnson Odom funambolico per i sardi, ma con il peccato mortale dello 0/2 finale dalla lunetta. Leadership diffusa di squadra, leit motiv di coach Menetti in settimana, per i padroni di casa, Sassari parte col ritmo giusto, la Grissin Bon appare sfasata e dopo 3' gli ospiti guidano 2-8, spingendosi fino al 5-12 del 6'. Ci prova Needham, con canestro più fallo subito, a dare la scossa ai suoi. Il segnale arriva e all'8' Polonara inchioda la schiacciata del sorpasso: 13-12.

La Dinamo però reagisce prontamente e chiude il quarto in vantaggio di tre lunghezze. Il secondo parziale si apre con un ingenuità di De Nicolao che regala 3 liberi a Stipcevic. In breve i biancoazzurri ritornano al +8 e Menetti prova a metterci una pezza con un time-out. Che tuttavia non sortisce alcun esito e il Banco di Sardegna al 7' tocca il massimo vantaggio: 20-30. In un match che, comunque, non è certo uno spot per il basket. Tra i biancorossi il solo Della Valle pare sul pezzo, mentre dall'altra parte Johnson Odom è inarrestabile. All'intervallo lungo ci si arriva con la truppa di Pasquini a guidare 30-42.

Al ritorno sul parquet la Pallacanestro Reggiana appare decisamente più volitiva, piazza un break di 13-2 trascinata da un ottimo, nella fase, James, e al 4' torna a -1 (43-44). Il periodo procede poi a strappi: gli isolani reagiscono con un 7-0, i biancorossi ne firmano sei di fila. Minuti di bagarre che finiscono con la Grissin Bon per la prima volta in vantaggio grazie ai panieri di Cervi e Polonara e ben 29 punti segnati nel periodo.

In avvio dell'ultima frazione, De Nicolao commette il suo secondo antisportivo e deve abbandonare il campo. Ne approfitta Sassari per rimettere il naso avanti. Da metà tempo in poi la partita si snoda in equilibrio nel punteggio, con grande agonismo sul campo. Da una parte Needham coadiuvato da Gentile e da un discreto Lesic, dall'altra Lacey e il solito Johnson Odom, mettono a segno la maggior parte dei punti. Quelli che a 2' dalla sirena finale portano il tabellone ad indicare il 78-76 pro Reggio. Col punteggio in parità a 20 secondi dalla fine la Dinamo sceglie di fare fallo. Polonara fa 2/2 dalla lunetta. Stessa scelta la opera la Grissin Bon ma Johnson Odom fa cilecca e i due liberi firmati da Needham successivamente, chiudono la contesa.