Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
27 novembre 2016

Milano suona la nona. Trento, colpo a Pesaro

print-icon
dol

Preziosa vittoria della Dolomiti che batte Pesaro a Trento

L'Olimpia vince la sua nona partita consecutiva battendo Pistoia 104-70. Brescia, invece, interrompe a sette la serie di Reggio Emilia. Nell'anticipo di mezzogiorno, Pesaro perde in casa al termine di un match molto combattuto contro Trento e vinto dalla Dolomiti con il punteggio di 78-73

Si chiude la nona giornata con l’Olimpia che vince la sua nona partita consecutiva passeggiando su Pistoia per 104-70. La novità è che per la prima volta nella stagione Milano riesce ad ammazzare una partita: dopo il primo quarto in equilibrio, Milano piazza il parziale nel secondo e mette la partita in discesa. Tutti e dodici i giocatori di Repesa vanno a referto, sei di questi in doppia cifra con la sorpresa Fontecchio che, per la prima volta in stagione, ne segna 15 in 24’.

Dietro a lei perde terreno Reggio Emilia che a Brescia chiude la sua striscia di vittorie a 7: 93-88 il finale per la Leonessa che dopo aver subito prima i canestri di Aradori e poi di Della Valle nel primo tempo, piazza il break nel secondo, protagonisti Landry e Burns (50 punti in 2), Reggio rientra nel finale con De Nicolao ma la volata premia i lombardi.

Ne approfitta Avellino per agganciare la seconda posizione battendo Brindisi per 76-73. Il finale è frutto di un primo tempo giocato con autorità grazie ai canestri di Ragland, nella ripresa poi subisce il ritorno di Brindisi che nella volata finale arriva a contatto con Scott e M’baye. Decidono i tiri liberi finali di Randolph. Perde contatto con la testa Caserta raggiunta da Venezia nello scontro diretto: 98-92 il finale dopo due tempi supplementari con Venezia sempre ad inseguire. Il canestro di Filloy per il 70 pari dei regolamentari, la tripla di Bramos per l’86 pari del primo overtime, nel secondo le triple di Filloy e Bramos, 19 punti a testa, spostano gli equilibri e a nulla servono i 38 punti di un superbo Sosa

Nell'anticipo di mezzogiorno colpaccio esterno della Dolomiti Trento che battendo per 73-78 (2-23, 37-42, 56-56) la Consultinvest Pesaro torna così alla vittoria dopo 4 sconfitte. Gli ospiti partono meglio (Baldi Rossi 10 punti nel primo quarto), approfittando delle numerose ingenuità dei pesaresi, e raggiungono il massimo vantaggio al 18' (27-40), frutto anche del dominio ai rimbalzi (11-23). Con un parziale di 10-2 (Ceron sugli scudi con 6 punti consecutivi), la Consultinvest riduce il divario all'intervallo (37-42) per poi agguantare la parità al 27' (51-51).

Trento non si scompone e nell'ultimo quarto, quando si viaggia punto a punto, il duo Craft-Lighty infila un parziale di 7-0 (dal 66-64 al 66-71 al 36') che risulterà decisivo. Pesaro prosegue nella maratona degli errori al tiro anche nel finale (6/19 contro l'8/14 di Trento nell'ultimo quarto) e sul 69-71 al 37' si disunisce, rimediando la terza sconfitta di fila. Craft e Lighty i migliori per Trento, Harrow e Jones per Pesaro.