Milano dura un tempo: vince il Baskonia 87-74

Basket
olimpia_milano_eurolega_twitter

Altra sconfitta in Europa per la squadra di Repesa, scarica per una classifica che ormai non ha più nulla da dire. L'EA7 gioca un buon primo tempo spinta da Hickman e Fontecchio. Nella ripresa decisivi Hanga e Tillie per la squadra di casa 

Libera dalle pressioni di una classifica che non ha più niente da dire, concentrata solo su se stessa e senza Simon e Dragic, l’Olimpia torna da Vitoria con un’altra sconfitta 87-74 rimanendo il partita con il Baskonia solo per il primo tempo. L’inizio milanese è confortante: Hickman e Fontecchio colpiscono da fuori, Raduljica è concreto dentro l’area e il risultato è un parziale di 10-3, ma il Baskonia, privo di Bargnani, reagisce condotto da un Tillie in gran forma per tornare in partita e chiudere il primo quarto avanti 23-20.

Nel secondo l’equilibrio regna sovrano: Milano torna sopra di uno con un gioco da tre punti di Kalnietis ma è ancora Tillie, sulla sirena, a firmare il 38-37 dell’intervallo per i baschi. Che poi allungano fino al +14 di inizio ripresa con i canestri di Hanga e del solito Tillie: è il parziale che decide la partita anche perché l’Olimpia, nonostante una timida reazione con 4 italiani in campo, va all’ultimo riposo sotto di 13. Gli ultimi 10 minuti sono solo accademia: il Baskonia gestisce il vantaggio, Repesa dà minuti europei a Pascolo, Fontecchio e Abass e alla sirena finale il tabellone recita 87-74 per i baschi con la tripla finale di Shengelia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche