Eurolega, trionfo Fener: Olympiacos ko. Datome sul tetto d'Europa

Basket

Pietro Colnago

Primo storico trionfo per i turchi in finale di Eurolega: Olympiacos sconfitto 80-64. Di fronte al proprio pubblico, il Fenerbahce domina il match e festeggia la conquista più bella. L'azzurro dà spettacolo

La grande festa dell’Eurolega, la finale tra le due squadre più forti d’Europa finisce con i fuochi d’artificio di un Fenerbahce che, difronte al proprio pubblico, riesce nell’impresa di conquistare il primo trofeo della sua storia, dopo averlo inseguito negli ultimi due anni, battendo l’Olympiacos 80-64.

E' subito spettacolo

Lo spettacolo comincia dal primo secondo: una serie di schiacciate di Vesely e di tiri da tre punti di Kalinic spingono subito il Fener avanti e quando a loro si aggiunge anche Bogdanovic ecco il 26-18 del primo quarto. Nel secondo l’Olympiacos rientra con l’energia della sua panchina: Green accende i suoi bengala, Milutinovic lo imita e la partita torna ad essere in equilibrio fino a quando, ancora Bogdanovic, decide che è il momento di innescare la seconda scarica di fuochi per riportare i suoi a +10 prima dell’ennesimo recupero greco che con Birch manda le due squadre in spogliatoio con solo 5 punti di differenza.

Ripresa scoppiettante

La ripresa non è certo meno vivace: la carambola di Vesely è speciale e, nonostante le lucciole lanciate nel cielo di Istanbul da Mantzaris, è lo spettacolo pirotecnico messo in piedi da Datome quello più luminoso che vale il +13 e il 60-48 Fener alla fine del terzo quarto, che diventa +18 con ancora il capitano azzurro protagonista ed allora la festa turca può scatenarsi sul parquet di Istanbul: il Fenerbahce conquista la prima Eurolega della sua storia e gran parte del merito è di Gigi Datome. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.