Playoff Serie A: Trento vince gara 4. Ora a Milano serve un'impresa

Basket
trrento_milano_lapresse

Al Palatrento i padroni di casa si portano in vantaggio per 3-1 nella serie. 88-64 il punteggio finale di gara 4, Milano con un piede già nella fossa

Trento show, Milano annichilita. Gli uomini di Buscaglia vedono vicinissima la finale scudetto. Nei padroni di casa spiccano Gomes, Shields e Craft, protgonisti del parziale decisivo nel secondo quarto. Nell'Olimpia difficile trovare delle sufficienze, Coach Repesa dovrà svegliare i suoi se vuole sperare di ribaltare la serie. Sotto per 1-3 Milano è costretta a vincere le prossime tre partite, a partite da gara 5 prevista per venerdì sera al Forum di Assago. A fare la differenza il gioco corale dei trentini (20 assist di squadra e 20 palle perse dall'EA7), mentre Milano è tornata spenta e sena idee dopo la prova d’orgoglio di gara.

Il primo tempo

Il copione del primo quarto è simile a quello delle prime tre sfide: squadre impacciate, pochi punti e trento che si sblocca per prima.  Shields dà ai suoi un primo vantaggio di 7 lunghezze, ma Milano risponde subito con le triple di Hickman. La Dolomiti Energia piazza il parziale decisivo nel secondo quarto: le triple aprono un primo spiraglio nella difesa e Craft e Lechtaler firmano un allungo fino al +13. Volano tecnici e antisportivi, come nelle altre gare di questa serie molto nervosa, ma nel finale del secondo parziale l’Olimpia riesce a limitare i danni e chiudere sil -9 (42-33).

Trento la chiude

La squadra di Buscaglia rientra dagli spogliatoi con l’atteggiamento giusto e con uno Shields immarcabile. Milano subisce i colpi dei trentini e l’EA7, completamente in confusione, subisce il definitivo parziale di 19-4 fino al 63-41. È la bandiera bianca che consegna gara 4 a Trento.  Coach Repesa è fuori di sé in panchina e incita i suoi, che arrivano fino al -11 nel quarto periodo, ma non basta. Nei minuti finali è passerella per la Dolomiti Energia, che non si ferma e infierisce su Milano fino al definitivo 88-64.

Repesa non si arrende

Così Coach Jasmin Repesa dopo gara 4: ”Complimenti a Trento. La vittoria è ovviamente meritata. Hanno avuto molta più energia, hanno preso tanti rimbalzi e dalle palle perse nostre hanno preso fiducia. Poi hanno tirato abbastanza bene – continua il coach croato -possiamo ancora rimediare ma naturalmente servono l’energia e l’attenzione di gara 3. Stasera non abbiamo risposto nel secondo quarto quando noi avevamo due falli e loro sei o sette ma sono stati più aggressivi lo stesso. Gara 5? Vorrei solo che la squadra fosse giudicata solo per l’approccio e non un tiro sbagliato in più o meno”.

Buscaglia al settimo cielo

Una buonissima partita. Siamo riusciti a lavorare bene in difesa. Abbiamo visto come questo fondamentale possa cambiare le partite, pressando e chiudendo le linee di passaggio. Abbiamo lavorato bene sulle situazioni complicate di gara-3, togliendo ritmo, anticipando, e giocando bene alcuni raddoppi - continua il coach di Maurizio Buscaglia - pressare ci aiuta, perché ci fa fare meglio i cambi, meglio gli aiuti, ci permette di prendere 40 rimbalzi, di correre meglio, di abbassare le loro percentuali e di prendere tiri più dinamici”.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche