Venezia campione d'Italia, Trento battuta in gara-6. Serie chiusa 4-2

Basket

Pietro Colnago

L'Umana batte in trasferta la Dolomiti Energia 78-81 nella finale dei playoff e si laurea campione d'Italia per la terza volta nella sua storia, 74 anni dopo l'ultima volta. La squadra di coach De Raffaele chiude la serie sul 4-2 finale

Ci sono volute 6 partite per decidere chi tra Venezia e Trento dovesse cucirsi sulle maglie il primo scudetto della loro storia recente: alla fine l’ha spuntata la Reyer vincendo 78-81 in una partita che ha dato emozioni fino all’ultimo secondo. La sfida comincia coi fuochi d’artificio che scoppiano nei due canestri: eseguono Hogue e Peric, poi è Venezia a guadagnare una manciata di punti di vantaggio con tre triple di un sorprendente Ejim ma Trento non si scompone: il piano è andare dentro l’area e Hogue questa sera è una sicurezza per il 17 pari del primo quarto.

Nel secondo è Trento che comincia con maggior energia: Forray non si fa pregare per segnare 5 punti in fila, Sutton aggiunge tre tiri liberi e un altro tiro pesante e Trento scappa via con un parziale di 11-0. La Reyer barcolla, Haynes cerca di rianimarla con 5 punti consecutivi e la partita si riapre quando anche Stone lo imita e all’intervallo è 36-35 per Trento.

E’ ancora con le triple che Venezia costruisce nella ripresa il break più importante: Filloy e Bramos le regalano il +11 e questa volta è Trento che barcolla. Cerca la rimona, nell’ulimto quarto, con Hogue prima, Flaccadori poi e Sutton in fondo arriva anche a -1 ma è troppo tardi. L’ultimo tiro trentino si spegne sul ferro per il 78-81 finale che manda la Reyer in paradiso, quello dei campioni d’Italia.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche