Niente Eurobasket per Antetokounmpo: la Grecia accusa i Bucks

Basket
Giannis2

L’All-Star dei Milwaukee Bucks ha comunicato ufficialmente via social network che non prenderà parte alla spedizione ellenica ai prossimi europei. Una decisione che la federazione greca non ha digerito: “È stato tutto pianificato dai Bucks”

Giannis Antetokounmpo non prenderà parte agli europei che inizieranno il prossimo 31 agosto (tutte le partite in diretta e in esclusiva su Sky Sport), dopo che lo stesso giocatore ne ha dato comunicazione via social network: “Il dolore al ginocchio purtroppo non mi permette di far parte della spedizione greca; questa è la più grande delusione della mia carriera”. Dispiacere non solo suo, ma anche dei tanti appassionati di basket che non potranno godere delle sue prodezze in campo, oltre allo staff della nazionale ellenica che non ha ben digerito la decisione presa dall’All-Star dei Bucks. Neanche un’ora dopo la diffusione della notizia infatti, la federazione greca ha subito fatto presente come, a detta loro, ci fosse da parte della squadra di Milwaukee “un piano organizzato e ben orchestrato” per tenere alla larga Antetokounmpo dal campo, preservandone la sua condizione in vista della stagione NBA che partirà il prossimo 17 ottobre. “La simultanea comunicazione da parte del giocatore e dei Milwaukee Bucks attraverso i social media riguardo la sua impossibilità di unirsi alla nazionale è stato un fulmine a ciel sereno, ma non ci ha sorpreso”, ha commentato ironico l’ufficio stampa della Grecia, puntando il dito contro la franchigia NBA: “Noi, per quel che ci riguardo, abbiamo fatto di tutto per non concedere ai Bucks una scusa facile a cui appigliarsi – racconta Takis Tsagronis, il segretario della federazione -. Abbiamo fatto una risonanza al ginocchio e il risultato è chiaro. Ciò che affermano i Bucks non è la realtà; sta succedendo qualcosa di diverso”.

La replica dei Bucks: “È nel suo interesse lasciarlo a riposo”

La risposta ufficiale arrivata dall’altra parte dell’oceano ovviamente non si è fatta attendere: “La NBA e i Milwaukee Bucks hanno seguito tutto ciò che è previsto dal protocollo degli accordi tra FIBA e NBA. Antetokounmpo ha un infortunio che è stato confermato da più esami medici e tutte le suggestioni avanzate per affermare il contrario sono false”. I Bucks inoltre hanno sottolineato come il giocatore si stesse allenando da poco con la nazionale e proprio durante una sessione in palestra con la Grecia ha iniziato ad avere problemi al ginocchio. Un dolore che ha portato diversi specialisti a consigliare di evitare la partecipazione agli europei: “È un dispiacere per tutti il fatto che lui non possa scendere in campo con la nazionale, ma è una decisione presa nel suo interesse”, racconta Jon Horst, general manager dei Bucks, il quale sottolinea come anche gli ulteriori esami a cui Antetokounmpo si è sottoposto in Cina hanno dato esito negativo: la mobilità del ginocchio infatti risulta ancora parzialmente preclusa, con l’articolazione incapace di compiere anche movimenti basilari senza che il dolore prenda il sopravvento. La permanenza in Asia di The Greek Freak inoltre ha fatto storcere ancora di più il muso alla federazione ellenica, visto che il giocatore ha comunque preso parte a diverse manifestazioni legate alla NBA. Il suo ruolo però, è stato soltanto quello dell’ambasciatore, senza dover mettere piede in campo. Per rivederlo sul parquet infatti toccherà aspettare metà ottobre.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche