Eurobasket, successi per Ucraina e Israele

Basket

Israele vince in rimonta una partita già persa contro la Germania, grazie a un canestro folle messo a segno da Pnini a meno di 20 secondi dal termine. Vince anche l'Ucraina che supera 88-81 la Georgia, rimettendo così in discussione il passaggio alla fase a eliminazione diretta

ITALIA-GERMANIA IN DIRETTA LIVE

Georgia – Ucraina 81-88: il racconto del match (IL TABELLINO)

Comincia meglio l’Ucraina, che trova immediatamente la vita del canestro per un 12-2 iniziale che mette subito alle strette la Georgia pur dovendo fare a meno del centro titolare Kravtsov. Gli uomini di Zouros provano a rispondere pur con una comprensibile fatica, vista la rotazione cortissima adottata dal coach, e a fine primo quarto sono addirittura in vantaggio grazie a una schiacciata con fallo di Shermadini, pur subendo il canestro del 21-20 con cui il primo quarto si conclude a favore degli ucraini. Il centro ex Cantù prova a trascinare i suoi con 15 punti nei primi 8 minuti in campo, ma il contropiede ucraino produce un nuovo +12 trovando bene i lunghi nei pressi del canestro, in particolare Pustovyi (17 punti nel primo tempo) con i lob sopra il ferro. Solo il tiro da tre punti mantiene in partita i georgiani, che però continuano a non trovare il modo di arginare l’Ucraina in difesa (53% dal campo per la squadra di Murzin) e chiudono la prima frazione sotto di 13, 51-38. Una fiammata di Shengeila in apertura di terzo quarto e un redivivo Pachulia riportano lo svantaggio sotto la doppia cifra fino al -4, ma l’Ucraina è in giornata ispiratissima dall’arco (9/19) e mantiene le distanze almeno fino alla fine del terzo quarto, quando il punteggio dice 67-63. Nonostante i tentativi georgiani, l’Ucraina sfrutta la maggiore freschezza atletica per mettere otto punti di vantaggio tra loro e gli avversari, chiudendo poi sul punteggio di 88-81. Migliori marcatori Pustovyi con 19 punti e la coppia Lukashov-Lypovyy con 17 a testa (anche 11 assist per il primo, nuovo record per la nazionale), mentre alla Georgia non bastano i 50 punti della batteria di lunghi Pachulia (17), Shermadini (17) e Shengeila (16 con 6 recuperi). Un risultato utile per gli azzurri, che hanno già sconfitto l’Ucraina ieri e affronteranno la Georgia nella quinta partita del gruppo B. 

Israele – Germania 82-80: il racconto del match (IL TABELLINO)

Israele chiamata a giocare una partita da dentro o fuori, mentre la Germania per consolidare il primato nel girone e allungare su Italia e Lituania. Il primo tempo così, scorre via in estremo equilibrio e il 43-43 con cui le squadre vanno a riposo ne è la fotografia migliore. Le emozioni però non pareggiano di certo nella ripresa, vissuta su una montagne russe di passione che solo il basket sa garantire. I tedeschi infatti mettono le marce alte a inizio ripresa, volando anche oltre la doppia cifra di vantaggio a metà terzo quarto. Il pubblico mugugna, convinto del fatto che il treno qualificazione stia definitivamente sfuggendo di mano a una squadra sulle cui spalle i 12.000 tifosi di Tel Aviv mettono una pressione indicibile. Raschiando il fondo del barile però, Israele riesce a risalire la china, favorita anche dal fatto che la Germania non segna letteralmente mai nel quarto periodo e quando i padroni di casa rimettono la testa avanti tocca di nuovo a Schroeder prendere in mano le operazioni. Il suo canestro in penetrazione a un minuto dal termine riporta in vantaggio i tedeschi, prima che Pnini segni un canestro da tre punti fuori equilibrio, forzato e senza ritmo. Una preghiera che il ferro tende ad accogliere una volta nella vita, ma nel caso degli israeliani non poteva davvero esserci momento migliore. Israele vince così 82-80 in rimonta (23 punti di Howell, 20 di Casspi) e si rimette in corsa per andarsi a prendere uno dei primi quattro posti nel girone.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche