Basket, Serie A: Pistoia batte Brindisi 83-77 e vola in testa alla classifica

Basket
Pistoia vola in testa al campionato (Foto Ciamillo-Castoria)
pistoia_brindisi_ciamillo

Rimonta tardiva della Happy Casa, che da -20 spaventa la squadra di Esposito nel finale e cede nonostante i 21 punti di Giuri. Secondo successo per i toscani, in testa al campionato insieme a Milano, Venezia, Torino e Brescia

CLASSIFICA E RISULTATI DELLA SERIE A

Pistoia batte Brindisi 83-77 nel posticipo della seconda giornata di Serie A e vola in testa alla classifica insieme a Venezia, Milano, Torino e Brescia. La squadra toscana si conferma dunque una delle possibili outsider di questa stagione, mentre per la Happy Casa arriva la seconda sconfitta in altrettanti match: servirà subito invertire la rotta per evitare spiacevoli sorprese, anche se la prossima settimana l'impegno non sarà dei più facili, visto che in Puglia scenderanno i campioni d'Italia della Reyer. Quella del PalaCarrara è anche la vittoria di Vincenzo Esposito, che si conferma un Diablo anche in panchina. Il primo italiano nella storia a sbarcare nella NBA sembra ormai pronto per guidare una big e la vittoria contro il suo amico Sandro Dell'Agnello (compagno di scudetto a Caserta) è solo l'ultimo indizio che Enzino è un coach con la C maiuscola. Contro Brindisi, sono stati decisivi Bond (13 punti e 6 rimbalzi), Moore (13+8+6 assit per un fantastico 23 di valutazione), Mcgee (12 punti) e Mian (10). Per i pugliesi, inutili i 21 punti di uno scatenato Giuri (5/9 dalla lunga) e i 13 a testa di Mesicek e Barber, con la squadra di Dell'Agnello che ha sofferto sotto i tabelloni (45-32 i rimbalzi complessivi) e pagato le pessime percentuali ai liberi (8/21), nonostante le 11 triple segnate. 

The Flexx Pistoia - Happy Casa Brindisi 83 - 77

Mcgee parte con il turbo e grazie a un paio di canestri fa subito capire l'andamento del match (8-2 dopo 3'). Tepic ha la mano fredda dalla distanza (0/2), mentre Pistoia in attacco è calda come una stufa: quando entrano in azione anche gli italiani Magro e Laquintana, i padroni di casa toccano il massimo vantaggio, chiudendo il primo periodo sul +10 (26-16). Uno dei primi acuti di Barber riporta la formazione di Dell'Agnello a contatto (29-25 al 15'), ma è solo un fuoco di paglia: Moore e Mian ricacciano indietro i pugliesi, che all'intervallo lungo arrivano sotto di 12 lunghezze quasi senza accorgersene (46-34). Dopo essere stato uno dei migliori contro Torino, Giuri si conferma anche al PalaCarrara e con 5 punti in un amen, ridà speranza a Brindisi, che ricuce ancora lo strappo fino al 54-48 del 25'. Nel momento più difficile del match, sale in cattedra Mcgee, che con un paio di triple, un assist e una stoppata, regala alla The Flexx un vantaggio più che rassicurante all'ultimo mini riposo (67-49). Due liberi di Mian fanno toccare ai padroni di casa il +20 che sembra chiudere definitivamente il match, ma coach Esposito non ha fatto i conti con un Giuri indiavolato: due triple in 120'' del play italiano e un blackout offensivo dei biancorossi riavvicinano Brindisi a -5 (78-73 al 38'). I toscani sono così costretti a vincere nuovamente una partita che sembrava già in ghiacciaia e lo fanno grazie a Bond e Kennedy, che regalano a Pistoia la seconda gioia di questo campionato. Distrazioni a parte, potrebbe essere solo la seconda di una lunga serie. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche