Basket, Eurolega: Milano fa un passo indietro, vince il Maccabi Tel Aviv 79-68

Basket

Claudio Barbieri

Lotta sotto i tabelloni tra Maccabi e Milano (Twitter)
milano_maccabi-twitter

Prestazione da dimenticare per l'Olimpia, che incassa in Israele il quarto ko europeo al termine di un match dominato dai lunghi del Maccabi. Goudelock e Theodore annullati dalla difesa di casa, si salvano solo Bertans e Gudaitis

EUROLEGA, RISULTATI E CLASSIFICA

Milano esce sconfitta 79-68 da Tel Aviv nella quinta giornata di Eurolega. La squadra di Simone Pianigiani ha retto l'urto dello Yad-Eliyahu per appena 10', prima di finire letteralmente triturata dai lunghi del Maccabi , che hanno dominato sotto i tabelloni (44-24, clamoroso il 18-3 nel computo dei rimbalzi offensivi), sfruttando anche la serata storta dalla lunga dell'Olimpia, che ha chiuso con un pessimo 7/24 da tre. Impossibile per le Scarpette Rosse centrare il secondo successo consecutivo in Europa dopo la vittoria al Forum contro il Barcellona con un Theodore da 2 punti e 5 palle perse e un rientrante Goudelock da 10 punti e 4/15 dal campo. L'Armani Exchange incassa così il quarto ko in Eurolega (1-4 il record), il secondo consecutivo dopo quello pesante di domenica scorsa a Sassari in campionato. Per l'Olimpia si apre una settimana già cruciale, che la vedrà opposta prima alla Virtus Bologna dell'ex Ale Gentile e poi giovedì prossimo allo Zalgiris Kaunas, probabilmente ultima chiamata per tentare di non far scappare il treno dei playoff europei già a novembre. 

Milano, che fatica in attacco

L'inizio del match è una guerra sotto i tabelloni dei due centri, con Parakhouski e Tarczewski che fanno la voce grossa (8-7 al 7' con 7 punti del lungo americano per l'AX). Goudelock si mette in partita dopo tre errori consecutivi con la giocata da tre punti che ridà la parità a quota 14, ma è il due volte campione NBA con gli Heat Norris Cole a fare la differenza uscendo dalla panchina: un assist per Tyus (10 punti e 9 rimbalzi nel solo primo tempo) e un canestro portano Tel Aviv avanti al 10' (18-14) nonostante il pessimo 0/6 dalla distanza, che fa comunque il paio con il 5/16 complessivo della squadra di Pianigiani. Tyus abusa dei lunghi milanesi, con il Maccabi che domina a rimbalzo (25-12 a fine del secondo periodo) e vola a +13 (31-18 al 16') nonostante il solito buon impatto di Gudaitis (6 punti), unico biancorosso a vedere il canestro. Bertans mette due triple di fila interrompendo un terribile black-out in attacco dell'Olimpia, ma Thomas (8 punti) è un rebus difficilmente risolvibile in difesa, così come Cole (6 punti e 4 assist): il Maccabi va al riposo a distanza di sicurezza (39-29) grazie all'orribile 33% dell'Armani Exchange dal campo.

Energia Maccabi, l'Olimpia affonda

Milano esce dagli spogliatoi piuttosto molle, mentre il Maccabi riesce a mettere la prima tripla del match all'ottavo tentativo e continua a dominare sotto le plance, restando comodamente avanti e allungando fino al 50-34 del 24'. Kane annulla Goudelock e Micov, Tel Aviv ruba palloni e vola in contropiede (13-0 i punti segnati), mentre l'Olimpia (10 palle perse) si spegne lasciando andare la partita senza dare segni di vita e sprofondando a -20 (60-40 al 27'). Gli israeliani comandano a rimbalzo offensivo (16-5 al 30'), buttano sul parquet il triplo dell'energia in entrambe le metà campo e vanno all'ultimo mini intervallo avanti 60-42. L'orgoglio milanese dell'ultimo quarto non è sufficiente per cominciare un'improbabile rimonta: ogni canestro è un'impresa, mentre dall'altra parte il Maccabi (sei uomini in doppia cifra) cavalca i vari Thomas, Kane e un Tyus trasformato in Tim Duncan dalla difesa di Pianigiani, violentata dall'ex canturino (72-53 al 36'). Milano si dà una scrollata più con il carattere che con l'organizzazione, limitando in parte i danni (79-68) ma incassando il quarto ko di una campagna europea che, com'era prevedibile già alla compilazione del calendario, è partita in modo davvero complicato. Da giovedì prossimo non ci saranno più alibi: sarà obbligatorio vincere. 

Tel Aviv: Thomas 14 punti e 8 rimbalzi, Tyus 12 punti e 15 rimbalzi
Milano: Bertans 13 punti, Gudaitis 11 punti

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche