Serie A Basket, Brescia vince sempre. Ok Milano, sussulto Reggio Emilia

Basket

Pietro Colnago

Foto Ciamillo & Castoria da @Virtusbo

Settima vittoria su sette partite per Brescia: 76 a 74 in casa della Virtus Bologna. L'Olimpia riscatta in campionato la sconfitta in Eurolega e passa 74 a 55 a Trento. Prima vittoria per Reggio Emilia, schiacciante 90-42 contro Pistoia

C'era un record da battere e l’incredibile Brescia di quest'anno riesce anche in questa impresa: settima vittoria senza ancora una sconfitta, battuta a Bologna la Virtus 74-76. La zona di Brescia ingabbia i bolognesi ad inizio partita ed in attacco Hunt e Michele Vitali confezionano un 12-0 di parziale che manda Brescia negli spogliatoi sul +5. Ma è nella ripresa che la Virtus  gioca la sua miglior pallacanestro: Ale Gentile si prende la squadra sulle spalle, segna e fa segnare e il parziale di 20-7 ribalta la situazione, ma la partita non è finita. Sacchetti e Landry riportano a contatto Brescia contro gli italiani della Virtus e nella volata finale a decidere è il capolavoro di Luca Vitali a 2 secondi dalla sirena che regala a Brescia un’altra settimana da sola in vetta alla classifica.

Dopo aver giocato la peggior partita della stagione in Eurolega l’Olimpia mette insieme la miglior prestazione corale dell’anno in campionato battendo Trento 55-74. Dopo un primo tempo in equilibrio, Milano aumenta sua intensità per un 38-21 di parziale nella ripresa: Goudelock, 16 punti, e un ritrovato Theodore, 19,  i due migliori marcatori ma buone cose sono arrivate anche da Cusin mentre a Trento non bastano i 17 punti di Behanan. 

Restano agganciate al secondo posto anche Venezia e Torino. I campioni in carica hanno bisogno di un tempo supplementare per vincere a Cantù 92-93: primi due quarti in altalena con il +17 canturini nel primo e il +13 veneziano nel secondo, poi volata finale nella quale la Reyer con un vantaggio di 5 punti firmato da Ress e Bramos ma Cantù rientra con un Culpepper da 26 punti che segna la tripla che vale l’84 pari e l’overtime. Nel quale la tripla di Orelik mette davanti Venezia che poi gestisce dalla linea del tiri liberi che con un po’ di sfortuna non danno ragione ai brianzoli. Torino soffre fino alla fine con Cremona e a decidere sono i 21 punti di M’Bakwe e i 17 del solito Vujacic.

La notizia della settima arriva da Reggio Emilia dove la squadra di casa dopo sei sconfitte consecutive inquadra la prima vittoria in stagione. E che vittoria! 90-42 contro Pistoia: alla coppia Wright e Della valle, 38 punti in due, da sempre fari offensivi della squadra di Menetti, si aggiunge anche un Reynolds con una doppia doppia da 13 punti e 14 rimbalzi mentre Pistoia rimane fuori dalla partita anche per un imbarazzante 0 su 12 dalla linea dei tre punti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche