Basket, Scafati: si dimette Marco Calvani dopo richiesta squalifica per caso foto flebo

Basket

Si dimette l'allenatore del clun campano dopo la pubblicazione di una foto che ritraeva due giocatori con il laccio delle flebo nel braccio e la conseguente indagine della Procura Nazionale Antidoping

Marco Calvani ha rassegnato le dimissioni da capo allenatore della Givova Scafati. L'allenatore romano, coinvolto nelle indagini della Procura Nazionale Antidoping insieme a due atleti e a un medico del team scafatese, ha deciso d'interrompere la sua esperienza sulla panchina del PalaMangano. La squadra salernitana di serie A2 di basket, infatti, è stata deferita per una foto pubblicata su Facebook il 19 settembre scorso proprio da Calvani. Nell'immagine i giocatori Giorgio Sgobba e Gabriele Romeo appaiono mentre si fanno una flebo. L'episodio è finito sotto la lente della Procura Nazionale Antidoping che ha chiesto un anno di squalifica per gli atleti, quattro anni per il medico sociale Andrea Inserra e sei mesi per l'allenatore Marco Calvani. Lunedì pomeriggio il coach della Givova Scafati - deferito per omessa denuncia -, durante una conferenza stampa, aveva ammesso di aver commesso "una leggerezza" ma aveva precisato che "la mia rettitudine e trasparenza non può essere messa in discussione".

Nelle ore successive invece Calvani che ha presentato alla società le proprie dimissioni. La dirigenza avrebbe anche provato a convincere il coach a conservare la guida tecnica della squadra ma la decisione è stata irrevocabile. "La società gialloblù - si legge in una nota diramata dalla Givova Scafati - ringrazia il tecnico, nei confronti del quale resta impregiudicata la stima personale e professionale, per il lavoro espletato, per l'impegno profuso in campo con professionalità e dedizione, e gli augura le migliori soddisfazioni personali e professionali, porgendogli un sincero in bocca al lupo per il prosieguo della sua carriera".

I più letti