Serie A, negli anticipi vittorie di Venezia e Trento: Sassari e Brescia ko

Basket
umanavenezia

Negli anticipi della sesta giornata di Serie A la capolista Venezia si impone sul campo di Sassari, Trento conquista il primo successo in campionato contro Brescia

L'Umana Reyer Venezia sbanca il PalaSerradimigni di Sassari e resta in vetta. La squadra di Walter De Raffaele batte la Dinamo Sassari Banco di Sardegna per 83-86. La prima mettere il naso davanti è Sassari, che piazza un 4-0 e fa capire alla capolista che non sarà una passeggiata, ma Venezia reagisce subito e si porta avanti. Al 5' la Reyer fissa il massimo vantaggio sul +3: 5-8. Il Banco stringe ancora in difesa, Esposito trova le risposte giuste dalle seconde linee e la partita prende un indirizzo preciso. Nella seconda parte della frazione il parziale per i biancoblu è di 18-3, così al 10' Sassari segna il massimo vantaggio sul +12: 23-11. Nel secondo quarto alcune decisioni dubbie degli arbitri su entrambi i lati rischiano di sporcare la partita, ma la Dinamo riesce a tenere i nervi saldi e va negli spogliatoi sul 40-33. Il ritorno di Venezia è inesorabile: al 25' la Reyer impatta: 50-50. Ma i veneti non si accontentano, mettono la freccia e da quel momento in poi conducono le danze, lasciando la pressione tutta sulle spalle dei sardi. L'Umana mette la freccia e chiude la terza frazione sul +2: 60-62. Nell'ultimo quarto gli ospiti conducono con ordine, Sassari è meno lucida in attacco e paga pegno: per quattro volte Venezia tocca quota +7, l'ultima a mezzo minuto dalla sirena sul 77-84. La Dinamo fa qualcosa di incredibile e a sette secondi dal termine si riporta a -1 sull'83-84, ma il miracolo riesce solo a metà. Vince Venezia 83-86.

La Dolomiti Energia Trentino riabbraccia Aaron Craft nel migliore dei modi, con lo statunitense che festeggia il ritorno a Trento con il canestro della vittoria a 2″6 secondi dalla sirena. "Per me è il miglior modo per iniziare questa mia seconda vita a Trento, è bello tornare dove si è costruito qualcosa. Diventerò papà a febbraio ed è qui che volevo costruire la mia famiglia. Conosco la squadra, il coach, l'organizzazione, è bello essere tornati" il suo commento a fine partita. Decisivi i rimbalzi, con Trento che ne ha concessi solamente 4 offensivi ai lombardi, andandone a raccogliere ben 15 dall'altra parte e regalandosi tantissimi secondi possessi. Nel finale pessima gestione dell'attacco ospite nel possesso che avrebbe potuto chiudere il match, prima del canestro decisivo di Craft che regala i primi 2 punti alla squadra trentina.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche