Finale Coppa Italia 2019, Cremona batte Brindisi: risultato e tabellini

Basket

Claudio Barbieri

cremona_lapresse

Al Mandela Forum di Firenze, la squadra di coach Sacchetti domina la finale contro Brindisi vincendo 83-74, grazie ai 18 punti di Crawford e Saunders, e conquista la Coppa Italia per la prima volta nella sua storia

I RISULTATI DELLE SEMIFINALI

La Vanoli Cremona ha conquistato la Coppa Italia 2019. La squadra di coach Meo Sacchetti, al terzo trionfo dopo i due ottenuti con Sassari, ha battuto nella finale del Mandela Forum di Firenze l'Happy Casa Brindisi per 83-74, conquistando il trofeo per la prima volta nella sua storia. Decisivi i 18 punti di Saunders e Crawford. Per la Vanoli è una favola che si compie, pensando che appena due stagioni fa era stata ripescata in Serie A dopo una dolorosa retrocessione in seconda serie. 

Vanoli Cremona - Happy Casa Brindisi 83-74

Mani fredde per le due squadre in avvio. L'unico a non risentire della pressione è ovviamente Travis Diener, che infila subito due triple, mentre dall'altra parte è Brown (6 punti) a proseguire io suo magico fine settimana fiorentino per il 10 pari di metà primo periodo. La Vanoli è squadra di striscia, così bastano un paio di triple consecutive e altrettante fiammate di Crawford (9 punti) per mettere la testa avanti 23-18 al 10'. Brown è ovunque in difesa e va presto in doppia cifra senza sbagliare praticamente nulla (13 punti e 6/8 dal campo), riportando i suoi a contatto (28-25 al 14'). Sacchetti alza l'intensità difensiva e automaticamente Cremona ritrova fluidità anche nell'altra metà campo, tentando la fuga sul +10 (37-27 al 17'). Diener è la mente geniale (4 assist), Crawford l'esecutore (16 punti) della Vanoli, che chiude un primo tempo da applausi nella percentuale dalla lunga (9/15), vera chiave del 45-37 con cui va all'intervallo lungo.

Diener-Crawford, la Coppa va a Cremona

Nella ripresa Brindisi aumenta la pressione nella propria metà campo, con l'intenzione di rientrare in partita, ma la Vanoli ha un Mathiang che va forte a rimbalzo e trova sempre buone soluzioni, restando in controllo (51-42 al 24'). L'Happy Casa sembra in debito di ossigeno e in difficoltà a livello fisico e resta nel match sopratutto grazie ai viaggi in lunetta (55-46 al 27'). Cremona gestisce senza patemi e arriva all'ultimo mini riposo avanti di 11 lunghezze (62-51 al 30'). Anche quando la squadra di Sacchetti abbassa le percentuali, i puegliesi non ne approfittano: il colpo di grazia arriva a metà dell'ultimo periodo, quando Banks resta a terra infortunato alla caviglia e dall'altra parte Ruzzier segna la tripla del +15 che archivia la gara (72-57). L'Happy Casa si riavvicina in singola cifra di svantaggio (76-67 al 38'), ma Diener è una garanzia (6 assist): la Vanoli vince 83-74 e conquista la sua prima Coppa Italia, la festa può cominciare. 

Cremona: Saunders e Crawford 18, Ruzzier 12, Aldridge 11
Brindisi: Brown 21, Gaffney 19, Banks 13

BASKET: SCELTI PER TE