Eurobasket donne, Cecilia Zandalasini a Sky Sport: "Ce la giochiamo con tutte"

Basket

Ospiti nella sede di Sky Sport, la nazionale femminile di pallacanestro si prepara agli Europei di fine giugno. Cecilia Zandalasini è intervenuta a Sky Sport 24: "La Nazionale è un momento speciale, con un gruppo così poi è tutto più semplice. Le altre squadre sanno che ce la possiamo giocare con tutte"

ALLA SCOPERTA DELLE AZZURRE PER EUROBASKET 2019

Giornata di riunione per la nazionale azzurra di pallacanestro femminile guidata da Marco Crespi. Di rientro dalla Spagna, dove le azzurre hanno giocato due amichevoli di preparazione agli Europei, la squadra si è riunita nella sede di Sky dove si sono aggiunte anche le giocatrici che hanno finito la preparazione in Italia, tra cui anche Cecilia Zandalasini. La stella della Nazionale è intervenuta in diretta a Sky Sport 24 dove innanzitutto ha rassicurato sulle sue condizioni dopo una brutta distorsione alla caviglia subita nelle ultime settimane: “Sto bene, passo dopo passo torniamo in campo e sono decisamente più tranquilla rispetto ai primi giorni post-infortunio, ora va tutto bene”. Diagnosi confermata anche da Matteo Panichi, preparatore atletico della nazionale che ha parlato di una vera e propria “task force” creata attorno a lei per permetterle di tornare a pieno regime in vista degli Europei, che cominceranno il prossimo 27 giugno e potranno essere seguiti in diretta sui canali di Sky Sport. “Sono stata felice di vedere le due partite in Spagna dove abbiamo fatto buone cose specialmente in difesa, concedendo meno di 60 punti alle avversarie” ha continuato Zandalasini. “Se difendiamo sempre così poi in attacco ci possiamo lavorare e i tiri arriveranno. Sono molto soddisfatta delle mie compagne e non vedo l’ora di riunirmi con loro per continuare a lavorare in vista degli Europei”.

Zandalasini: "Questo gruppo è speciale, le altre squadre sanno che ci siamo"

Dopo la delusione di due anni fa, quando l’avventura delle azzurre si fermò solo per un fallo anti-sportivo fischiato contro Zandalasini, ora c’è la consapevolezza di aver ricreato un gruppo in grado di fare strada: “Non eravamo partite per nulla bene, ma potevamo solo migliorare ed è quello che è successo” ha spiegato la stella delle azzurre. “Arrivavamo da un cambiamento a livello tecnico sia di allenatore che di vice, e avevamo bisogno di conoscerci meglio per capire in che direzione andare tutte assieme. Ora lo abbiamo capito e adesso ci stiamo lavorando”. Con un obiettivo ben chiaro in testa: quello di giocarsela fino all’ultimo. “Più che pressione per noi è una soddisfazione a livello di squadra: quella di far sapere alle altre squadre che ci siamo e che sappiamo giocare, che ce la possiamo giocare con tutte le squadre. Con la consapevolezza di una squadra che non deve sentirsi interiore a nessuna avversaria. Abbiamo tutte quel tipo di mentalità”. E con la consapevolezza – confermata anche dal giro effettuato qui in sede dalle curiosissime azzurre – che questo gruppo è sano e che le ragazze si trovano bene tra di loro: “Per ognuna di noi è un momento speciale arrivare in Nazionale, spero che si possa anche percepire dall’esterno. Sappiamo che c’è da lavorare e da faticare, ma quando il gruppo è così tutto è più semplice, anche a livello di allenamenti”. L’appuntamento è fissato al prossimo 27 giugno, giorno del debutto contro la Turchia agli Europei da seguire tutti su Sky Sport.

I più letti