Europei basket femminile, i risultati della prima giornata: Ungheria, vittoria a sorpresa

Basket

Nel girone dell'Italia vince anche l'Ungheria contro la Slovenia grazie a una super Yvonne Turner. Strepitose Leedham (24 punti) e Meesseman (29) nei successi di Gran Bretagna e Belgio, testa a testa fantastico tra Marta Xargay (31 punti) che batte l'Ucraina di Alina Iagupova (38 punti)

Segui gli europei di basket femminili in esclusiva sui canali Sky Sport dal 27 giugno al 7 luglio

ITALIA-TURCHIA, IL RACCONTO DELLA PARTITA

CALENDARIO E RISULTATI - CLASSIFICHE

Sono cominciati gli europei di basket femminili: in campo tutte le sedici squadre del torneo continentale che mette in palio, oltre alle medaglie del podio, anche sei posti per il torneo pre-olimpico in vista di Tokyo 2020. Le squadre in campo diviste tra Riga (Lettonia), Nis e Zrenjanin (Serbia). Questi i risultati del primo giorno di partite.

Svezia-Montenegro 67-51 - Highlights

Partenza forte delle svedesi, che chiudono il primo quarto avanti 23-8 grazie a un parziale di 17-0 dopo il 2-2 iniziale. Nel secondo quarto il Montenegro risponde, riportandosi sotto la doppia cifra di svantaggio grazie a un parziale di 11-0 per andare al riposo sul 31-23. La rimonta delle montenegrine arriva fino al -5, ma da lì in poi le svedesi rispondono con un parziale di 14-0 che rimette la partita saldamente nelle loro mani, mantenendo il vantaggio fino al 67-51 finale. Eccellente la prestazione di Amanda Zahui, autrice di 21 punti e 12 rimbalzi con 9/13 al tiro e 3/3 da tre punti.

Francia-Repubblica Ceca 74-61 - Highlights

La Francia rischia, soffre e rimane sotto per buona parte della gara, ma alla fine rimonta e porta a casa la prima vittoria agli Europei – tenendo aperta la striscia di vittorie all’esordio che va avanti dal 2015. Nonostante la brutta prova di Marine Johannes, le francesi sono riuscite a vincere grazie ai 18 punti con 6 assist e 6 recuperi di Olivia Epoupa e i 13 di Bria Hartley, mentre alla Repubblica Ceca non bastano i 19 di Romana Hejdova e i 15 di Katerina Elhotova per difendere i 10 punti di vantaggio accumulati nel primo tempo.

Ungheria-Slovenia 88-84 - Highlights

Prestazione straordinaria di Yvonne Turner: la guardia naturalizzata ungherese ha segnato 17 dei suoi 23 punti negli ultimi sei minuti di partita, tra cui due triple consecutive per dare alla sua squadra il vantaggio dopo una gara quasi tutta in svantaggio. La Slovenia infatti sembrava in controllo della gara andando avanti anche di 14 lunghezze, ma l’infortunio nel terzo quarto del centro Eva Lisec ha ribaltato la situazione, così come l’uscita per falli della sua sostituta Shante Evans (18 punti). Con quel vuoto in mezzo all’area la Turner e Bernadett Hatar (20 punti, 11 rimbalzi e 3 stoppate dall’alto del suo 2.08 per la giocatrice più alta del torneo) hanno fatto quello che hanno voluto, rendendo inutili i 21 punti di Teja Oblak (sorella del portiere sloveno dell’Atletico Madrid).

Gran Bretagna-Lettonia 74-60 - Highlights

La sfida tra Gran Bretagna e Lettonia ha avuto una sola grande protagonista: Johannah Leedham. La miglior giocatrice UK ha chiuso una prestazione clamorosa da 24 punti, 4 rimbalzi, 6 assist, 7 recuperi e 2 stoppate con un plus-minus di +32 che racconta tutto del suo dominio in campo, spezzando in due una partita che era sul 47-pari a metà terzo quarto. Insieme a lei i 15 punti di Karlie Samuelson e i 13+10 di Temi Fagbenle, mentre dall'altra parte nonè servita la tripla doppia sfiorata da Elina Dikaioulaku (17 punti, 11 rimbalzi, 7 assist).

Russia-Belgio 54-67 - Highlights

Il primo big match del "gruppo della morte" si conclude con la vittoria della favorita di questo EuroBasket, il Belgio. Protagonista assoluta la fuoriclasse Emma Meesseman, che ha chiuso con 29 punti e 9 rimbalzi vincendo il duello diretto con Masha Vadeeva (20+11) guidando le sue compagne al primo successo di questa campagna europea. Ottimo il lavoro difensivo delle belga, capaci di tenere le avversarie a 7 punti nel quarto finale e gestendo fino alla sirena finale.

Turchia-Italia 54-57 - Highlights

L'Italia vince in volata una partita sofferta e dal punteggio basso per 57-54 grazie a un super finale da parte di Giorgia Sottana; una reazione emotiva da parte di tutto il gruppo dopo il brutto infortunio subito da Francesca Dotto. Superata la Turchia, sulla carta l'ostacolo più complicato del girone che vede adesso le azzurre in testa con l'Ungheria. 

LEGGI IL RACCONTO DEL MATCH

Ucraina-Spagna 77-95

Tutto facile per la Spagna all’esordio contro l’Ucraina, trascinata da una straordinaria Marta Xargay che chiude con 31 punti a segno, raccolti grazie a un eccellente 10/16 dal campo e un mortifero 6/10 dall’arco. Al suo fianco i 16 di Laia Palau e gli 11 di Laura Nicholls alla guida di una squadra da 95 punti totali realizzati: un attacco straripante contro cui l’Ucraina non è riuscita a opporre resistenza, nonostante i 38 punti di una sontuosa Alina Iagupova che ha provato invano a tenere a contatto la sua squadra fino alla sirena finale.

Bielorussia-Serbia 53-55

Vittoria sofferta e in volata per la Serbia, guidata dai 18 punti di Sonja Petrovic che chiude con 6/12 dal campo e sei rimbalzi. È lei che segna il jumper più pesante della partita, lasciando meno di cinque secondi a Maryia Papova che sbaglia la conclusione che avrebbe portato la sfida all’overtime. La Serbia raggiunge così il Belgio in vetta a un girone in cui l’equilibrio regna sovrano tra alcune delle migliori squadre che puntano al titolo continentale.

BASKET: SCELTI PER TE