Mondiali basket, i risultati del 1° settembre: vincono Grecia, Australia e Francia

Basket

Scendono in campo le altre 16 squadre per il loro debutto ai Mondiali. Nella prima gara di giornata l'Australia supera il Canada 108-92 con 24 punti di Dellavedova. La Grecia di Giannis Antetokounmpo passeggia contro il Montenegro, la Francia vince soffrendo il derby europeo con la Germania

Segui tutto il mondiale di basket in Cina in esclusiva sui canali Sky Sport

L'ITALIA TRAVOLGE L'ANGOLA, CENTRATO IL PRIMO OBIETTIVO

IL CALENDARIO COMPLETO DELLE GARE SU SKY SPORT

Dopo la scorpacciata della prima giornata, le altre 16 squadre di questo Mondiale a 32 sono scese in campo per il loro debutto nella manifestazione. Subito il big match tra Canada e Australia, vinto dai Boomers per 108-92 con i 24 punti di Matthew Dellavedova. Nel resto della mattinata facile vittoria della Turchia sul Giappone (86-67) e del Brasile sulla Nuova Zelanda (102-94), mentre la Repubblica Domenicana ha battuto la Giordania soffrendo fino all'ultimo (80-76). Nel pomeriggio la Grecia passeggia col Montenegro con un solo quarto giocato sul serio da Giannis Antetokounmpo (85-60); stesso discorso per la Lituania che rifila 54 punti di scarto al Senegal. Infine soffre la Francia contro la Germania nel derby europeo, ma alla fine vince 78-74 grazie ai 26 punti di Evan Fournier. Bene Team USA nel debutto contro la Repubblica Ceca.

Turchia-Giappone 86-67 (Gruppo E)

Vittoria senza grossi problemi per la Turchia nella sfida d’esordio contro il Giappone: il 28-12 di parziale in apertura indirizza il match in favore della squadra di Ersan Ilyasova (17 punti e miglior realizzatore di squadra assieme a Melih Mahmutoglu), che controlla poi per 30 minuti la gara senza permettere agli avversari di rientrare. Osservato speciale tra gli asiatici era Rui Hachimura – scelto all’ultimo Draft dagli Washington Wizards e già diventato il simbolo della pallacanestro giapponese: per lui 15 punti in 31 minuti, 7 rimbalzi, il 30% al tiro e 9/10 a cronometro fermo. Ci ha provato in tutti i modi, ma adesso conquistare il passaggio del turno nel girone di Team USA diventa una missione semi-impossibile.

USA-Repubblica Ceca 88-67 (Gruppo E)

CLICCA QUI PER TUTTI I DETTAGLI DELL'ESORDIO DI TEAM USA

Grecia-Montenegro 85-60 (Gruppo F)

Dominio totale della Grecia nella prima partita di un Mondiale che si preannuncia decisamente intrigante per Giannis Antetokounmpo e soci. L’MVP dell’ultima regular season NBA ha di fatto giocato sul serio solo il primo quarto nel quale ha realizzato tutti i 10 punti della sua partita, a cui ha aggiunto anche 8 rimbalzi, 2 recuperi e una spettacolare stoppata in 16 minuti. Giannis ha quinti lasciato che fossero i suoi compagni a fare il grosso del lavoro con Printezis (16 punti), Papagiannis (15 e 9 rimbalzi) e Bourousis (12) ad accompagnarlo in doppia cifra. Decisamente modesta la prova del Montenegro, a cui non sono serviti i 12 punti con 6/14 al tiro di Nikola Vucevic.

Nuova Zelanda-Brasile 94-102 (Gruppo F)

Combattono fino alla fine i “Tall Black”, ma la nazionale neozelandese alla sirena deve arrendersi contro l’esperienza dei brasiliani – sempre pericolosi e unica squadra assieme al Team USA ad aver partecipato a tutte e 18 le manifestazioni mondiali. Decisivo il terzo quarto, in cui i brasiliani piazzano il parziale da 28-12 che spacca in due la sfida. Leandro Barbosa è il miglior realizzatore del match con 22 punti, 6/14 al tiro e tre triple. In doppia cifra anche Rafa Luz a quota 15, mentre dall’altra parte sono 31 i punti combinati dei due Webster (che tanto male hanno fatto all’Italia nell’ultima amichevole giocata prima dell’inizio dei mondiali), oltre alla doppia doppia di Rob Loe (11 e 10 rimbalzi) e ai 17 di Isaac Fotu.

Francia-Germania 78-74 (Gruppo G)

Dopo un inizio di gara da 14-0 in cui la Germania non sembrava davvero in grado di segnare neanche un canestro, sembrava che il derby europeo con la Francia dovesse risolversi in poco tempo. Invece i tedeschi guidati dai 25 punti di Johannes Voigtmann e i 23 con 8 assist di Dennis Schröder hanno dato battaglia fino all’ultimo, rimontando più volte nel corso della gara portandosi anche a un solo possesso di svantaggio. Alla fine però il talento della Francia ha fatto la differenza con Evan Fournier (26 punti e 10 rimbalzi) e Amath M’Baye (21 e 8/12 dal campo al debutto) che hanno guidato la squadra di Collet. Era dal 1986 che due giocatori transalpini non finivano entrambi sopra quota 20 in una partita dei Mondiali, quando a riuscirci furono Ostrowski e Dubuisson: nonostante la sofferenza, alla fine la Francia ha raccolto la prima vittoria grazie anche ai 9 punti, 9 rimbalzi e 5 stoppate di Rudy Gobert.

Repubblica Domenicana-Giordania 80-76 (Gruppo G)

Vittoria in volata per la Repubblica Domenicana, che soffre e batte soltanto nel finale una combattiva Giordania. Al-Dasuqi è il protagonista del finale: di nome fa Jordan, ma la tripla aperta del possibile pareggio a dieci secondi dalla sirena si ferma soltanto sul primo ferro – così come le speranze dei giordani di vincere una partita in questo mondiale (Francia e Germania le prossime due avversarie). Al termine dei 40 minuti sono 15 i punti di Victor Liz da una parte e ben 34 per un dominante Ahmad Al Dwairi, uniti ai 24 di Dar Tucker. Al-Dasuqi invece chiude con uno zero a referto che probabilmente ricorderà a lungo.

Canada-Australia 92-108 (Gruppo H)

Se non fosse esistito il terzo quarto, si potrebbe legittimamente parlare di dominio australiano. Gli Aussie hanno per larghi tratti dominato il Canada mostrando una qualità di gioco assoluta con i loro sei giocatori NBA, ma hanno subito un mega parziale di 37-24 nel terzo quarto che aveva sorprendentemente portato i canadesi in vantaggio, dopo un primo tempo chiuso sul -12 . Poi però la superiorità degli australiani è emersa in tutta la sua prepotenza, forti di un ultimo quarto da 32-15 che ha fissato il +16 finale. Leader per i Boomers è stato un precisissimo Matthew Dellavedova, che ha realizzato 9 dei 13 tiri tentati (6/10 da tre punti) per 24 punti finali. Eccellente anche la partita di Joe Ingles (13 punti, 5 rimbalzi e 10 assist), Chris Goulding con 16 punti e Patty Mills con 15, mentre anche la coppia di lunghi Bogut-Baynes ha chiuso in doppia cifra (rispettivamente 12 e 10). Il Canada allenato da Nick Nurse ha pagato l'inferiorità rispetto agli avversari ma ha ricevuto grandi prestazioni soprattutto da Kevin Pangos (14 punti e 8 assist), Khem Birch (18 punti) e Cory Joseph (16 punti, 5 rimbalzi e 4 assist) in una gara divertente nel girone più competitivo dei Mondiali.

Lituania-Senegal 101-47 (Gruppo H)

Vittoria col pilota automatic per la Lituania, che dopo aver cominciato 13-2 non si è più guardata indietro, confezionando la vittoria dallo scarto più ampio del torneo finora. Sette giocatori in doppia cifra per la squadra di coach Adomaitis: Mantas Kalnietis, Domantas Sabonis e Jonas Valanciunas con 13 a testa (anche 11 rimbalzi per l’ultimo, mentre 8 assist per il playmaker ex Milano), Marius Grigonis con 12, Mindaugas Kuzminskas 11, Paulius Jankunas e Lukas Lekavicius con 10 a testa. Nessun giocatore in doppia cifra per i senegalesi, che hanno chiuso col 29% dal campo e 1/23 da tre punti.

La copertura dei Mondiali su Sky Sport

Sky Sport seguirà con una copertura dedicata il cammino della Nazionale. I canali di riferimento saranno Sky Sport Uno e Sky Sport Arena, che trasmetteranno fino a tre match per ogni giornata delle fasi a gironi, tutti i quarti di finale, le due semifinali, la finale per il 3° e 4° posto e quella per il titolo. Il Mondiale è anche su Sky Sport 24, che garantisce una copertura non stop dell’evento, compreso uno Studio live in onda ogni giorno alle 18.30, sul sito skysport.it, con video, liveblog delle partite degli azzurri, notizie e fotogallery, sui profili Facebook, Instagram e Twitter ufficiali di Sky Sport (#SkyBasketMondiale), sull’App Sky Sport e su Sky Sport WhatsApp. Un Mondiale da vivere su Sky Q, senza dimenticare Sky Go, per seguire gli incontri live su smartphone, tablet e PC, anche in viaggio per i Paesi dell’Unione Europea. La Basketball World Cup è visibile anche in diretta sul servizio in streaming di Sky, NOW TV. Il Mondiale è disponibile su Sky anche via fibra, mentre una selezione delle 34 partite in onda si potrà vedere grazie all’offerta sul digitale terrestre. Per tutte le piattaforme, la competizione sarà visibile agli abbonati al pacchetto Sport.

La "squadra basket" di Sky sarà formata, oltre che dalla coppia Tranquillo-Pessina al seguito degli azzurri, anche da Geri De Rosa e Paola Ellisse, per le telecronache degli altri incontri, affiancati nel commento da Marco Crespi e Matteo Soragna. Presenti anche Francesco Bonfardeci, inviato al seguito della Nazionale, e Alessandro Mamoli, l’uomo Sky “inside the team”, per raccontare quello che accade dietro le quinte del Mondiale. Inoltre, tutti i giorni studi live dedicati su Sky Sport 24 alle 18.30, condotti da Claudia Angiolini, in compagnia di Marco Crespi e Matteo Soragna. E ogni sera un palinsesto dedicato per vivere tutte le emozioni della giornata.

I più letti