Serie A, Milano e Bologna in finale playoff: chiuse 3-0 le serie con Venezia e Brindisi

basket

Nessun problema in gara 3 per Olimpia e Virtus. Bologna torna a giocare una finale 14 anni dopo l'ultima volta e punta al titolo che manca dal 2001, quando in panchina c'era coach Messina che questa volta sarà l'avversario. Anche Milano supera senza problemi Venezia e chiude la serie

EUROLEGA ED EUROCUP SU SKY DAL 2021 AL 2024

La Virtus Bologna torna a disputare una finale scudetto 14 anni dopo l'ultima volta. Contro ci sarà Milano, giunta invece alla sua quarta finale negli ultimi sette campionati. Incroci del destino e del passato. La Virtus non arrivava all'appuntamento clou dal 2007, quando la squadra di coach Zare Markovski perse in finale contro la prima Siena di Pianigiani. E non vince dalla stagione 2000-01. Vent'anni: c'erano Ginobili, Rigaudeau, Jaric e Ettore Messina a capo di quella squadra, lui che della prossima finale sarà l'avversario. Capitolo precedenti: l'ultima finale una contro l'altra fu nel 1984, lì vinse Bologna. 

Teodosic super, la Virtus batte Brindisi

78-75 il punteggio finale con cui la squadra di Djordjevic stacca il pass per la finalissima. Altro 3-0 dopo quello a Treviso. In cattedra Milos Teodosic, autore di 29 punti e 31 di valutazione. A Brindisi non bastano invece i 15 punti e 9 rimbalzi di Harrison. Partita combattuta: Brindisi parte bene chiudendo avanti sia il primo quarto che alla sirena di metà tempo (+3). Bologna ricuce bene con due bei parziali nel terzo ma gli ospiti rimetteno la testa avanti a 4' dalla fine. Lì ci pensa Teodosic: 8-0 di parziale e pass per la finale staccato.

Milano ancora in finale

Serie chiusa sul 3-0 (esattamente come lo era stata quella con Trento) anche per Milano sulla Reyer. Cinque giorni dopo la beffa della semifinale di Eurolega contro il Barcellona di Pau Gasol - e tre giorni dopo il terzo posto conquistato - la squadra di Ettore Messina chiude i giochi vincendo di dieci contro Venezia. 93-83. Top scorer Austin Daye con 22 punti, il migliore di Milano Kevin Punter con 19. Pronti e via Venezia parte bene ma non riesce a scappare nel primo quarto, chiuso pari a 21. Punto a punto che prosegue fino a metà tempo chiuso ancora in perfetto equilibrio a quota 38. Nel terzo lo strappo decisivo: tanti mini parziali fanno guadagnare a Milano dieci punti di margine che arriveranno fino a 17 (massimo vantaggio) a 4' dal termine. Venezia prova fino all'ultimo a rientrare (fino al -6) ma è troppo tardi. È finale Olimpia-Virtus.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche