Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
08 marzo 2019

Turchia, squalifica a vita per Mansur Calar: aveva ferito gli avversari con una lametta

print-icon

Punizione esemplare per il 33enne centrocampista dell'Amedspor, responsabile dell'ingiustificabile aggressione durante una partita della terza divisione turca: armato di una lametta, Calar aveva ferito alcuni avversari in diverse parti del corpo. Nessuno sconto delle autorità calcistiche in Turchia: multa di 4000 euro e squalifica a vita

AGGRESSIONE SHOCK IN TURCHIA: IL VIDEO

Una vicenda che inevitabilmente aveva fatto il giro del mondo, d’altronde la follia di Mansur Calar non aveva precedenti nel mondo del calcio. Parliamo del 33enne centrocampista dell’Amedspor, formazione opposta agli avversari del Sakaryaspor nella terza divisione turca al momento del gravissimo fatto: Calar, infatti, era sceso in campo armato di una lametta ferendo alcuni avversari in diverse parti del corpo. Un gesto premeditato e immortalato dalle telecamere, video dal fortissimo impatto sui social al quale hanno contribuito le immagini pubblicate dall’avversario Ferhat Yazgan, graffiato soprattutto al collo. Un’aggressione shock che non può essere giustificata dalla rivalità tra le due squadre, ecco perché è arrivato il pugno duro delle autorità turche.

Poco importa dell’1-1 finale maturato in campo: diversi giocatori del Sakaryaspor avevano sporto denuncia mentre Yazgan aveva invitato la Federazione a prendere provvedimenti. Quasi paradossale la dichiarazione del club di Calar, l’Amedspor, convinta che gli avversari volessero solo "screditare la nostra società con affermazioni infondate". Posizione agli antipodi per il Professional Football Discipline Board (PFDK) che, secondo quanto riportato da Son Dakika Spor Haberleri, ha punito il giocatore con la "squalifica a vita per gli attacchi contro i giocatori della squadra rivale". Obbligato al ritiro agonistico, quindi, Calar è stato sanzionato inoltre con una multa di circa 4000 euro: provvedimenti che hanno coinvolto anche due compagni di squadra dell’aggressore e un giocatore dello Sakaryaspor per quattro turni. Intanto le indagini restano aperte per provare a comprendere la follia del calciatore dal gravissimo gesto.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi