09 settembre 2017

Bayern Monaco, Ancelotti: "La differenza l'hanno fatta i dettagli"

print-icon
Carlo Ancelotti

La delusione di Carlo Ancelotti (getty)

Il Bayern Monaco, per la prima volta nel 2017, perde il comando della Bundesliga. "Era una partita difficile, non siamo stati bravi a sfruttare le opportunità", questo il rammarico dell'allenatore italiano dopo la sconfitta con l'Hoffenheim

Battuto e superato. Sì, Julian Nagelsmann fa un bello sgambetto a Carlo Ancelotti. Doppietta di Mark Uth e via: l’Hoffenheim respira eccitazione e supera il Bayern Monaco davanti al proprio pubblico. Vittoria folgorante e storica. Ah, ecco l’altra notizia: Robben e compagni non sono più in testa alla classifica. Clamoroso in Bundesliga. Inevitabile, dunque, il rammarico dell’allenatore italiano nel dopo partita: "la differenza l'hanno fatta i dettagli. Era una partita difficile, abbiamo avuto delle opportunità che non siamo però riusciti a sfruttare. L'Hoffenheim è entrato tre volte in area e ha segnato due gol". Un'analisi fredda ma allo stesso tempo veritiera. Insomma, il turnover di Ancelotti non ha pagato, con James Rodriguez, Ribery e Robben in panchina nel primo tempo.

Nagelsmann bestia nera

Una sorpresa diventata conferma. Thats’ Nagelsmann, allenatore giovane e verticale.  Sempre sul pezzo. Intanto Ancelotti incassa il colpo e guarda avanti, pronto ad affrontare l’Anderlecht nel martedì di Champions League: " L'Hoffenheim è entrato tre volte in area e ha segnato due gol. Abbiamo creato poco e i nostri attaccanti non erano messi bene in campo. Siamo al 95% della condizione fisica".

Crollo

Il maestro e l’allievo. Due allenatori tanto diversi ma allo stesso tempo simili, contraddistinti da un enorme ambizione. Nagelsmann, però, per Ancelotti rappresenta una brutta 'bestia nera'. Un pareggio all’Allianz Arena e l’1-0 in casa in aprile, questo il bilancio del tedesco davanti all’italiano. Ovviamente con il merito di Uth, oggi decisivo, diventando così il primo giocatore dei Kraichgauer a segnare una doppietta ai bavaresi. E così il Bayern si lecca le ferite e rimane a quota sei punti. "Abbiamo perso i duelli decisivi e, soprattutto, la nostra reazione allo svantaggio è stata sbagliata", questo il commento di Neuer. Il tutto alla luce di una sconfitta netta e pesante. Con il Bayern Monaco per la prima volta nel 2017 non più in testa al campionato.

I PIU' VISTI DI OGGI