Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
14 aprile 2019

Lille-Psg 5-1. Non basta il gol di Bernat, Tuchel spreca un altro match point

print-icon
lil

I parigini falliscono il secondo match point di fila e non riescono a laurearsi campioni di Francia. Al Pierre Mauroy bastava un pareggio ai ragazzi di Tuchel, ma alla fine è arrivata una sonora sconfitta: la peggiore in Ligue 1 dal 2010

DIGIONE-AMIENS INTERROTTA PER BUU RAZZISTI

GOLOVIN: "SCIOCCANTE LAVORARE CON HENRY"

LILLE-PSG 5-1

7' aut. Meunier (L), 11' Bernat (P), 51' Pepé (L), 65' Bamba (L), 71' Gabriel (L), 84' Fonte (L)

In Francia come in Italia. Se la Juve in A non riesce a conquistare il punto utile a garantire l'ottavo scudetto di fila, non fa meglio il Psg, travolto dal Lille. Anche ai parigini, infatti, bastava un punto per laurearsi campione in Ligue in 1 con 6 giornate d'anticipo. E invece il posticipo del Pierre Mauroy si rivela una serata da incubo che segna la peggior sconfitta in campionato dal 2010 e il ko con più margine in tutte le competizioni dal clamoroso 6-1 di Champions con il Barça, La formazione di casa vince il big match della 32^ giornata con uno straripante 5-1 e rimanda ancora una volta la festa di Verratti e compagni, protagonisti del secondo match point fallito dopo il pari contro lo Strasburgo. Il centrocampista italiano è uno dei pochi big che Tuchel manda in campo dall'inizio. L'allenatore affida, infatti, una maglia da titolare al giovane Dagba in difesa, con Areola tra i pali e la coppia Mbappé-Draxler in avanti. Per il Psg non sarà una partita indimenticabile e lo si capisce dopo sette di orologio, quando Meunier colpisce in modo sbilenco e infila in rete nella porta sbagliata. Nonostante l'avvio choc, i parigini riescono subito a riequilibrare il punteggio grazie a una super giocata di Mbappé che apparecchia per Bernat il gol del pari. I guai per Tuchel si iniziano, però, a moltiplicare: Thiago Silva e Meunier sono costretti a lasciare subito il campo per infortunio, poi Bernat si perde Pepé e lo ferma irregolarmente. Punizione e rosso per chiara occasione da gol al 36'. La capolista della Ligue 1 regge fino all'intervallo, ma nella ripresa naufraga in inferiorità numerica. Pepé scatta sul filo del fuorigioco ed è freddo davanti al portiere, riportando avanti i suoi. La difesa ospite si posiziona male anche al 65', momento in cui Bamba col sinistro mette al sicuro i tre punti. Alla festa del gol partecipano anche due difensori, Gabriel e Fonte, entrati entrambi a partita in corso. E il modo in cui arrotondano il punteggio è lo stesso: due colpi di testa che mettono in ginocchio il Psg (non prendeva cinque reti in Francia dal 2000) e spengono i fuochi d'artificio nella capitale. Per proclamarsi campioni servirà aspettare almeno un'altra settimana.

TABELLINO

LILLE (4-2-3-1): Maignan; Celik, Fonte, Soumaoro (45+3' Gabriel), Kone; Mendes, Xeka (69' Soumare); Pepé, Ikone (66' Fonte), Bamba; Remy. All. Galtier

PSG (3-5-2): Areola; Dagba, Thiago Silva (16' Kehrer), Kimpembe; Meunier (24' Diaby), Dani Alves, Paredes, Verratti, Bernat; Mbappé, Draxler (85' Kurzawa). All. Tuchel

Ammoniti: Mendes (L), Mbappé (P), Draxler (P), Verratti (P)

Espulsi: Bernat al 36'

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi