09 settembre 2017

Premier League, Manchester City-Liverpool 5-0: gol e highlights

print-icon

Nell'anticipo della quarta giornata, in scena all'Etihad Stadium, il catalano dà una sonora lezione al tedesco: Reds schiacciati dopo l'espulsione di Mané nel finale del primo tempo. I Citizens si portano momentaneamente in testa alla classifica, superando di un punto lo United di Mourinho

RISULTATI E CLASSIFICHE DELLA PREMIER LEAGUE

MANCHESTER CITY-LIVERPOOL 5-0

24' Aguero, 50' e 53' Gabriel Jesus, 77' e 91' Sané

Si apre alla grande il sabato di Premier League, con lo scontro tra City e Liverpool, due delle sette squadre arrivate alla 4^ giornata ancora imbattute. Le formazioni di Guardiola e Klopp, che avevano sommato 7 punti a testa dall'avvio del campionato, si battono per guadagnare la testa della classifica. Traguardo che riesce ai padroni di casa, che si impongono per 5-0 in un match condizionato dall'inferiorità numerica dell'avversario per quasi un'ora di gioco. I Citizens vanno quindi a sorpassare momentaneamente il Manchester United che guidava la classifica a punteggio pieno.

Aguero contro Salah

I Reds si presentano all'Etihad reduci dal poker rifilato all'Arsenal, un sonoro 4-0 firmato Firmino, Mané, Salah e Sturridge. I Citizens, invece, nell'ultimo impegno in campionato vinsero sul gong, sfruttando il recupero del recupero sul campo del Bournemouth, che si era illuso di poter strappare un 1-1 al Kun Aguero e compagni. Non avevano fatto i conti con Sterling...
Il giamaicano naturalizzato inglese non può prendere parte a questo anticipo del sabato che si gioca all'ora di pranzo, essendo squalificato a causa dell'espulsione rimediata dopo aver salvato Guardiola. Il catalano ha scelto di schierare Ederson, Walker, Danilo, Otamendi, Stones, Mendy, Fernandinho, Silva, De Bruyne, Gabriel Jesus e Aguero. In panchina vanno Bravo, Gundogan, Mangala, Sane, Bernardo Silva, Dodem e Delph.
Klopp risponde con Mignolet, Alexander-Arnold, Matip, Klavan, Moreno, Henderson, Can, Wijnaldum, Salah, Mane e Firmino. A disposizione Karius, Lovren, Gomez, Milner, Oxlade-Chamberlain, Solanke e Sturridge.

De Bruyne è ispirato

La partita ha inizio e Salah avverte subito Otamendi e i suoi compagni di difesa: la velocità dell'egiziano può fare la differenza, quando parte allungandosi il pallone è l'unico in grado di rincorrerlo raggiungendo la line di fondo senza stramazzare. Ma il City ha un'arma altrettanto letale, che risponde al nome di Kevin De Bruyne. Il biondo belga disegna delle traiettorie magiche che ispirano i compagni. Quella che manda in porta Aguero, dopo 24' di gioco, sblocca il risultato a favore dei padroni di casa. Passano poco più di dieci minuti e arriva l'episodio che cambia la partita: Mané colpisce Ederson in piena faccia nel tentativo di arrivare a un pallone troppo lungo anche per la sua falcata. Il portiere di casa non riesce a rialzarsi ed è costretto ad abbandonare il campo in barella, sostituito da Claudio Bravo.
In undici contro dieci non c'è più gara: nel finale del primo tempo arriva il raddoppio del City, ancora su assist di De Bruyne. La rete è di Gabriel Jesus, che poco prima aveva fatto esultare Guardiola in occasione di un gol non convalidato.

Ripresa a senso unico

Nel secondo tempo non c'è partita, gli azzurri fanno quello che vogliono e il tris arriva subito, ancora con Gabriel Jesus, che deve solo appoggiare in rete il passaggio di Aguero, che era stato ispirato da un taglio dell'ottimo De Bruyne. Guardiola concede la standing ovation al brasiliano sostituendolo a mezz'ora dalla fine, mettendo in campo Leroy Sane. Il tedesco non è da meno e nel tempo concessogli mette a segno una doppietta. Meraviglioso il gol che chiude i conti, una parabola da fuori area all'incrocio dei pali che non lascia scampo a Mignolet.

Ederson rassicura i tifosi

Pochi minuti dopo il termine del match è arrivato il tweet del portiere del City, colpito al volto da una violenta scarpata di Mané, giustamente espulso. Il brasiliano ha tranquillizzato tutti: "Sto bene, è stato solo uno spavento. Importante vittoria, siamo forti". A lui si è unito il compagno di squadra Benjamin Mendy, che ha allegato una foto del portiere incerottato.

I PIU' VISTI DI OGGI