30 settembre 2017

Chelsea-City, Guardiola: "Che felicità! Successo per Mendy e Aguero"

print-icon
Pep Guardiola - Manchester City

Pep Guardiola, allenatore del Manchester City (getty)

L’allenatore del Manchester City soddisfatto per il successo a Stamford Bridge contro il Chelsea di Antonio Conte: "Sono molto felice soprattutto per come abbiamo conquistato i tre punti. Dedico il successo a Mendy e Aguero"

Una rete di De Bruyne al 67esimo minuto, quanto basta per sbancare Stamford Bridge, mettere in ginocchio il Chelsea di Antonio Conte e mantenere la vetta della classica in coabitazione con lo United. Un successo che potrebbe lasciare il segno in Premier League, quello del Manchester City di Pep Guardiola: "Voglio dedicare questa vittoria a Mendy e ad Aguero. Siamo molto tristi per Benjamin, è un ragazzo che ci dà uno spirito diverso nello spogliatoio: lo stesso si può dire di Sergio, ma spero che ritorni presto dispobile. Ci sono due opzioni: lamentarci per i giocatori infortunati, oppure scendere in campo con i giocatori che abbiamo a disposizione ricordandoci che si tratta di giocatori eccezionali. Siamo venuti qui per vincere. Questa è la mia prima volta come allenatore che riesco a conquistae i tre punti in questo stadio. Siamo davvero molto felici, ma la cosa più importante è vincere attraverso il gioco: il modo in cui abbiamo giocato nel secondo tempo è stato davvero ottimo", le parole dell’allenatore spagnolo subito dopo il match.

"I miei giocatori meritano un grande applauso"

"Nel primo tempo faticavamo a trovare le giuste posizioni in campo, De Bruyne e Silva ad esempio erano troppo avanzati, nella ripresa invece è stato diverso. Siamo ancora a settembre però, so benissimo che c’è ancora tanto da lavorare. Nella ripresa ci siamo posizionati meglio in campo e siamo stati davvero eccezionali, sfruttando al meglio un super David Silva. Abbiamo cercato di tenere il più possibile la palla, costruendo il gioco e siamo riusciti a farlo. Solo tre giorni fa il Chelsea ha vinto contro l’Atletico a Madrid, ecco perché mi sento di fare un grande applauso ai miei giocatori", ha concluso Guardiola.

Sull’indipendenza della Catalogna: "Il voto è democrazia. Referendum legale"

Pep Guardiola continua ad appoggiare il referendum per l'indipendenza della Catalogna alla vigilia della giornata del voto che Madrid cerca di impedire: "Io ho votato, per posta. Ma domani non si vota per l'indipendenza, ma per la democrazia. Non chiediamo l'indipendenza, ma il permesso di votare. Il referendum è legale", le parole dell’allenatore del Manchester City dopo il successo sul Chelsea.  

I PIU' VISTI DI OGGI