user
12 dicembre 2017

Huddersfield-Chelsea 1-3, Conte si rialza. Gol e highlights

print-icon

Il Chelsea ritorna alla vittoria e aggancia il Manchester United (che giocherà contro il Bournemouth) al secondo posto in classifica. Senza Morata, decidono Bakayoko, Willian (1 gol e 2 assist per lui) e Pedro in 50’ di partita. Conte ritorna a -11 dal City capolista

CLICCA QUI PER RISULTATI E CLASSIFICA DI PREMIER LEAGUE 

HUDDERSFIELD-CHELSEA 1-3

23' Bakayoko (C), 43' Willian (C), 50' Pedro (C), 92' Depoitre (H)

Line up

Senza Morata e col tridente piccolo in attacco. Più qualche altra rotazione rispetto alla formazione tipo. È così che Conte ha deciso di sfidare l’Huddersfield, con coraggio, per riprendere il cammino dopo la sconfitta nel derby contro il West Ham. Poteva essere un’ostacolo simile il turno infrasettimanale della 17^ giornata. Contro una squadra ordinata e che non rinuncia al gioco, pronta a mettere il naso in avanti per beffare i campioni in carica, come ha fatto Arnautovic qualche giorno fa. Chelsea dunque in campo col 3-4-3, e il trio, alto poco più di 170 cm di media, Willian-Hazard-Pedro davanti. In difesa si rivede anche Rüdiger. Centrocampo tutto fisico con Kantè-Bakayoko. Risponde l’Huddersfield con un 4-1-4-1, molto attento e bilanciato. In regia c’è Hogg, solo in attacco c’è Mouniè, reduce dalla doppietta nell’ultima partita contro il Brighton.
 

Bakayogol

I primi minuti sono bloccati, e il Chelsea ha soprattutto paura di essere infilato come nel derby per poi non riuscire più a riacciuffare la partita. Gioca con la testa la squadra di Conte, ma gli spazi sono pochi, merito dell’Huddersfield. I tre piccoli in attacco provano a mescolare le carte in tavola, ma è quasi sempre Hazard che parte da posizione centrale. Il primo squillo con Pedro, in gol - ma in fuorigioco - dopo 7 minuti di gioco. Al 23’ si sblocca il match. Il portiere Lössl rinvia male, scivolando sulla pioggia ma, soprattutto, sulla pressione di Pedro. Moses intercetta alto il rinvio, Hazard prima e Willian poi - in tre tocchi - mandano in porta Bakayoko che trova l’1-0. Gol o autogol? Sui replay il disperato tentativo di recupero di Löwe sembra in realtà spingere in rete un tiro forse destinato a uscire. A questo punto la paura cala, e il Chelsea può controllare la partita. Al 40’ Bakayoko ci prende gusto, e sfiora il raddoppio di testa sulla punizione di Willian. Poco male per i blues, passano pochi minuti ed è Willian stesso a raddoppiare. Alonso pennella dalla sinistra e il brasiliano - sì, dall’alto di quei 175 centimetri - schiaccia di testa in rete il 2-0. Finita qui? Quasi, perché Pedro al 45’ si divora il 3-0 faccia a faccia col Lössl in uscita. Intervallo.
 

Game, set, match

Quindici minuti di pausa e il Chelsea riprende la sua marcia. Al 50’ è già tempo di chiudere la partita. Willian in area controlla il pallone e serve Pedro all’altezza del dischetto. L’ex Barcellona piazza il pallone in rete come fosse un gioco da ragazzi: 0-3 al John Smith’s Stadium. Per Willian 1 gol e 2 assist nella stessa partita sono un record personale e per Pedro 19° gol con la maglia del Chelsea. Sembra fatta per la squadra di Conte, nonostante l’Huddersfield si svegli dal torpore dopo un’ora di gioco. Prima al 60’ è Ince ad inserirsi in area e a sfiorare il gol, ben murato da Courtois in uscita. Dunque due minuti dopo Zanka avanza dalla difesa e calcia da lontano, il tiro passa vicino alla traversa finendo però alto. Al 69’ Hazard esce per Batshuayi, non prima era di aver smarcato col tacco Pedro al limite dell’area, che si mangia il quarto gol. La partita è ormai finita. All’80’ c’è spazio anche per Ethan Ampadu, che diventa il secondo giocatore più giovane a esordire con la maglia del Chelsea. Il 3-1 finale di Depoitre è il classico gol della bandiera. Conte ritorna a -11 dal City e aggancia lo United al secondo posto, pur sempre però con una partita in più sulle due di Manchester.

TABELLINO

Huddersfield (4-3-2-1): Lössl; Smith, Zanka, Schindler, Löwe (67’ Hadergjonaj); Mooy, Williams, Hogg (46’ Whitehead); Kachunga, Ince; Mouniè (74’ Depoitre) 

Chelsea (3-4-2-1): Courtois; Azpilicueta, Christensen (80’ Ampadu), Rüdiger; Moses, Kantè (71’ Drinkwater), Bakayoko, Marcos Alonso; Willian, Pedro; Hazard (69’ Batshuayi)

Premier League, gli highlights

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi