user
12 ottobre 2018

Dulwich Hamlet Crystal Palace, il portiere fa sospendere la partita per spostare l'auto

print-icon

L'amichevole tra gli Eagles e il Dulwich Hamlet, formazione semi professionistica, è stata interrotta per un breve periodo perché la macchina del portiere di casa rischiava di essere portata via dal carro attrezzi. "Al terzo annuncio dello speaker ho cercato di avvisare i tifosi che quell'auto era la mia"

PREMIER, I 5 GOL PIU' BELLI DELLE PRIME GIORNATE

La sosta per le Nazionali lascia spesso gli allenatori dei club senza gran parte dei propri effettivi. Con i pochi giocatori rimasti a disposizione, quindi, molte squadre decidono di organizzare amichevoli per mantenere il ritmo partita e concedere minutaggio a chi ha avuto meno possibilità di mettersi in mostra nelle giornate precedenti. È il caso ad esempio del Crystal Palace che, visto l'inizio di stagione ampiamente negativo - caratterizzato da appena 7 punti raccolti nei primi 8 turni di Premier -, sta cercando in tutti i modi di risollevare le sorti. Gli Eagles sono stati ospiti del Dulwich Hamlet FC, formazione semi professionistica inglese, e non hanno avuto problemi a vincere l'incontro con un netto 5-0. Il portiere dei padroni di casa, Preston Edward, non ha commesso errori evidenti, ma si è preso comunque la copertina della serata. È arrivato in ritardo a pochi minuti dal fischio iniziale e così ha cercato di parcheggiare la sua auto in una zona il più vicino possibile al campo da gioco senza incappare in spiacevoli multe. Problema risolto? Nient'affatto perché durante l'incontro, come spesso capita nel calcio inglese, lo speaker ha annunciato che c'era da spostare un auto nel parcheggio. L'avviso è stato ripetuto una seconda e una terza volta -quella definitiva che minaccia l'arrivo del carro attrezzi -, fino a che il portiere ha iniziato a sbracciarsi per avvisare che la macchina 'incriminata' era la sua. Gesto che ha portato all'interruzione della partita per brevi istanti. "Ho ignorato l’annuncio due volte ma, poi, quando ho sentito parlare di rimorchio ho iniziato a urlare verso persone a caso nella folla per far capire a tutti che l'auto era la mia - ha detto Edward a Sport Bible -. Poi c’è stato l’intervallo e sono corso nel tunnel, ma lì ho scoperto che qualcuno aveva spostato la mia auto al posto mio". 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi