Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
13 gennaio 2019

Bielsa, Lampard è solo l'ultima vittima: le strategie del Loco per spiare gli avversari

print-icon

Prima dell'ultima partita di campionato, il Derby County di Lampard era stato spiato da un uomo mandato da Bielsa. Una tecnica che El Loco ha ammesso di aver utilizzato tante volte dal 2002. Ecco alcune delle strategie e delle spie utilizzate dall'allenatore per ottenere informazioni sugli avversari

LAMPARD SPIATO, ARRIVA LA POLIZIA: LA RICOSTRUZIONE

BIELSA: "È COLPA MIA, CHIEDO SCUSA"

TUTTE LE "PAZZIE" DI BIELSA

L'ultima vittima è stata Frank Lampard con il suo Derby County. Ma Marcelo Bielsa non ha nascosto di aver spiato spesso e volentieri i suoi avversari, per ottenere informazioni utili e qualche vantaggio in vista delle successive partite. "È vero, ho mandato un mio uomo a spiare l'allenamento di Lampard": ha ammesso il Loco. L'ultima spy-story ha appassionato la Championship, campionato che il Leeds di Bielsa comanda con 54 punti. Nell'ultima partita è arrivato un successo per 2-0 proprio contro il Derby County, probabilmente anche grazie alle informazioni raccolte nei giorni precedenti.

Le strategie e le spie di Bielsa

"Ma non è la prima volta che mi capita, spio gli avversari dal 2002", ha ammesso Bielsa. Dalle qualificazioni per il Mondiale in Corea e Giappone con l'Argentina alla Championship inglese con il Leeds: il Loco ha spesso provato a osservare gli avversari tramite suoi uomini di fiducia. Negli anni sono stati utilizzati i metodi più strani e, in ogni occasione, l'incaricato era diverso. Ai tempi del Cile, per esempio, individuò in un compagno di scuola della figlia Ines la persona perfetta per non dare nell'occhio e spiare i suoi avversari. Si chiamava Francisco 'Paqui' Meneghini, che all'epoca aveva vent'anni mentre oggi, a trent'anni, allena l'Uniòn la Calera nella seconda divisione cilena. Ai tempi del Newell's Old Boys, invece, spinse un suo collaboratore a fingersi tifosi del Boca per spiare gli avversari. Questo, Claudio Vivas, comprò tutto l'occorrente per presentarsi agli allenamenti del club rivale. "Mi finsi tifoso del Boca – ha raccontato – Sono entrato nel museo della Bombonera e ho comprato tutto, dalla sciarpa alla maglia. Ho visto gli allenamenti e ho registrato tutto: palle inattive, schemi, pressing". Dal Cile al Leeds, quasi 20 anni a spiare gli avversari: Lampard è stata soltanto l'ultima vittima delle strategie del Loco Bielsa.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi