Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
31 gennaio 2019

Chelsea, Sarri dopo il poker del Bournemouth: "Siamo in difficoltà dal punto di vista mentale. Higuain deve migliorare"

print-icon

L'allenatore analizza il 4-0 subito dai Blues sul campo del Bournemouth: "La situazione si poteva rimettere a posto, ci siamo disuniti dopo aver preso il secondo gol. Questa squadra a volte ha delle reazioni che non riesco a decifrare"

PREMIER LEAGUE, CHELSEA KO: I RISULTATI DELLA 24^ GIORNATA

CHELSEA, SARRI AD HAZARD: "HA 28 ANNI, SE VUOLE ANDARE VIA SE NE VADA"

CHELSEA, HIGUAIN RISPONDE ALLE CRITICHE SU INSTAGRAM

Quinta sconfitta nelle ultime 12 partite di Premier League, dopo un avvio da imbattuti fino al 24 novembre. Il 4-0 incassato dal Chelsea sul campo del Bournemouth fa rumore, per dimensioni del punteggio e qualità dell'avversario incrociato dai Blues. Sotto per il gol di King al 47', Rudiger e compagni sono stati affondati poi dai centri di Brooks, ancora King e Daniels nell'ultima mezz'ora di gioco.

Chelsea, rabbia Sarri dopo il poker del Bournemouth: “Non riesco a decifrare i nostri blackout”

A fine partita squadra e staff sono rimasti nello spogliatoio per circa 45 minuti. A commentare il ko è stato l'allenatore del Chelsea, Maurizio Sarri: "Siamo in difficoltà dal punto di vista mentale – le sue parole a Sky Sport - credevamo di aver acquisito i meccanismi per giocare un certo tipo di calcio e invece non era così. Sul 2-0 abbiamo smesso di essere squadra, non abbiamo più difeso e abbiamo attaccato solo con giocate singole. La situazione si poteva rimettere a posto, non capisco perché abbiamo reagito così". I dubbi di Sarri sembrano diretti più sulla tenuta mentale che non su condizione atletica o dettagli tattici: “Questa squadra a volte ha delle reazioni che non riesco a decifrare – l'analisi dell'allenatore - era inevitabile che ci fossero delle difficoltà, ma quello che non riesco a capire è perché abbiamo questi blackout. Di tattica c'è poco. Cambiare? Non abbiamo ancora imparato a far bene quello che dobbiamo fare in maniera primaria, poi si può cambiare a livello numerico, anche se le idee restano le stesse". Il ko contro il Bournemouth segue quello incassato nella precedente sfida di Premier contro l'Arsenal. Non è servito nemmeno l'esordio di Gonzalo Higuain al centro dell'attacco del Chelsea: "Ha grossi margini di miglioramento, ora non lo vedo particolarmente in condizione – ha ammesso Sarri - magari anche per il calciomercato e i problemi alla schiena che ha avuto nell'ultimo mese. può crescere molto nelle prossime settimane e la squadra deve utilizzare il suo aiuto in un'altra maniera”. Per staccare nella corsa a un posto nella prossima Champions League i Gunners, oggi quarti a pari punti a quota 47 punti, e tenere a distanza il Manchester United, ora a -2, servirà anche il miglior Pipita.
 

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi