Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
04 maggio 2019

Klopp e Nick, separati alla nascita: il barman che diventa l'allenatore del Liverpool

print-icon

Davvero incredibile la somiglianza tra l'allenatore dei Reds e Nick Wilkinson, barman diventato improvvisamente virale attraverso i social. Come riporta il Sun, infatti, il coetaneo e sosia di Klopp ha l'abitudine d'indossare la tuta d'ordinanza del Liverpool e scherzare con i clienti: "Mi piace diventare una celebrità ogni tanto"

PREMIER LEAGUE, CALENDARIO E ORARI DELLA 37^ GIORNATA

NEVILLE BLOCCATO DALLA SICUREZZA A OLD TRAFFORD

Non sarà né il primo né l’ultimo sosia prestato dal mondo del calcio, certo è che l’immagine di Nick Wilkinson sta letteralmente facendo il giro dei social. E per colui che vive a Fareham, contea dell’Hampshire in Inghilterra, il parallelo imperdibile è quello con il coetaneo Jürgen Klopp: già, proprio l’allenatore del Liverpool impegnato nell’infinito duello a distanza con il Manchester City di Guardiola per la conquista della Premier League. Un titolo che manca ai Reds dal 1990 e da contendere ai Citizens nelle ultime due giornate di campionato. Un testa a testa che nulla ha a che vedere con il buon Nick, barman di professione nonché sosia del più noto Klopp: merito di una foto divenuta virale e dell’intervista del Sun, tabloid britannico che ha riscontrato la somiglianza impressionante tra i due.

Nick, il sosia di Klopp: "Mi piace diventare una celebrità"

Agganciato da passanti e curiosi che gli chiedevano foto e autografi scambiandolo per il manager dei Reds, Wilkinson ha deciso di prestarsi sistematicamente al gioco: ecco perché una volta alla settimana, di sabato, il barman di Fareham indossa la tuta d’ordinanza del Liverpool (con tanto di iniziali JK) diventando a tutti gli effetti l’apprezzatissimo Jürgen. "Ho lavorato come corriere per cinque anni e in tanti mi hanno fatto notare la somiglianza - ha spiegato Wilkinson al Sun -, quindi dopo che in molti mi hanno fatto presente questa cosa ora mi diverto anch’io. La gente mi ferma per una foto o un autografo. Io sono un barman, però mi diverto e mi piace diventare un celebrità ogni tanto". E il sabato diventa il giorno ufficiale per la Klopp-trasformazione: "Mi metto la divisa e scherzo con i tifosi e i clienti. Questa è l’unica cosa che faccio". E l’idea d’iniziare a prendere lezioni di tedesco, lui che è stato ribattezzato da tutti Jürgen, non sembra più così folle.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi