Guardalinee prova a farsi togliere una multa: partita interrotta in Svizzera

Calcio

Surreale episodio nel corso di una partita di calcio nell'impeccabile Svizzera: match interrotto, giocatori increduli e l'altoparlante che svela il motivo della sospensione momentanea. Il guardalinee, che aveva lasciato la propria auto in divieto di sosta, si è allontanato dal campo per provare a convincere un vigile a risparmiargli la multa

Quando pensiamo alla Svizzera, oltre alle montagne bianche e ai prati verdi, l'associazione di idee ci porta alle banche, alla cioccolata, al rispetto delle regole e alla precisione. Precisi come un orologio svizzero, si suol dire. E invece sgarrano anche loro. È successo, per esempio, a un guardalinee della Zweiteliga, la seconda divisione calcistica, nel corso di FC Brüttisellen-Dietlikon - FC Phönix Seen: l'assistente dell'arbitro si è allontanato dal rettangolo di gioco per risolvere una diatriba personale. Accortosi che la sua automobile in divieto di sosta era stata "beccata" da un vigile intento a comminargli una sanzione, il guardalinee ha alzato la bandierina. Nel video amatoriale - presumibilmente pubblicato su Youtube da uno dei giocatori in panchina - si scorgono una giacchetta verde e una azzurra che provano a trattare con la polizia locale. In campo, giocatori fermi che ne approfittano per rifiatare. I tifosi, invece, vengono rassicurati così dallo speaker, che spiega la vicenda all'altoparlante. Con la proverbiale precisione svizzera: "Cari spettatori grazie per la vostra comprensione". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche