José Mourinho, stoccata a Zinedine Zidane: "La sua non può definirsi carriera"

Calcio

L'ex allenatore dello United è in attesa di un nuovo progetto vincente. Sfumato il suo ritorno al Real, Mourinho ha stuzzicato Zidane: "Ha vinto tre Champions ma adesso deve prendere decisioni, comprare e vendere giocatori e dare un'idea di gioco alla squadra"

CHAMPIONS, LA PROFEZIA DI MOU: "FINALE JUVENTUS-BARCELLONA"

Due Champions vinte con due club differenti (Porto e Inter), molti campionati nel suo palmares ma l'ossessione resta sempre per la Coppa dei Campioni: vincerla con un terzo club. Le esperienze del Chelsea-bis, del Real Madrid, del Manchester United non gli hanno concesso questa possibilità, José Mourinho vuole tornare ad allenare ma pazientemente aspetta un progetto che possa soddisfare le sue aspettative. Questo ha spiegato lo Special One ai microfoni di Canal Plus. "Allenare mi manca sempre di più, giorno dopo giorno. Non lo nascondo di certo… Voglio vincere un quinto campionato e un'altra Champions con un terzo club". Sembrava che la chance potrebbe materializzarsi con un suo ritorno al Real Madrid quando Florentino Perez ha esonerato Santiago Solari per risollevare le sorti delle merengues. Poi, invece, il numero uno della "Casa Blanca" ha optato per un altro ritorno, quello di Zinedine Zidane: "Penso sia la persona migliore", ha detto Mou. Ma dopo questa piccola investitura anche la stoccata: "Per quanto riguarda Zizou non possiamo parlare di carriera - ha spiegato Mourinho - Ora deve dimostrare. Deve costruire una squadra, prendere decisioni, comprare e vendere giocatori, deve allenarli e deve dargli una filosofia di gioco". Come se le tre Champions League di fila conquistate fossero un retaggio del passato, la conclusione di un progetto inaugurato da qualcun altro e di cui Zidane ha beneficiato.

Vero è che ora Zidane dovrà davvero ricostruire un ciclo vincente in casa Real Madrid. Con la cessione di Cristiano Ronaldo e le molte voci circa una smobilitazione per quei campioni ormai "sazi", un'era si è conclusa. E in questo, Mou ha ragione, ora il Real deve rinnovarsi e ricreare le basi di un progetto del tutto nuovo dove, effettivamente, le capacità di Zidane verranno testate a 360°.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.