Argentina, buonumore prima della Copa America: Messi fotografa Aguero mentre dorme

Calcio

Simpatico siparietto social Messi-Aguero a pochi giorni dall'inizio della Copa America. Tra i due c'è una lunga amicizia che dura da quasi quindici anni, quando si incontrarono nell'Under 20 e il Kun gli chiese: "Come ti chiami? Lionel? E di cognome…?"

ARGENTINA-QATAR LIVE

COPA 2019: CALENDARIO, DATE E ORARI

Uno scatto sui social, il classico mate, el Kun appisolato. Messi e Aguero, compagni di stanza nella foto diventata virale sui social. È buonumore in casa Argentina a pochi giorni dall'inizio della Copa America, forse l'ultima grande occasione (salvo il lontano Mondiale del 2022) per entrambi di vincere un grande trofeo internazionale con la maglia della propria nazionale. I due, insieme a tutta la squadra guidata da Scaloni, risiedono all'hotel Novotel Salvador Hangar, a Salvador da Bahia, città dove la Selección esordirà nella notte italiana tra 15 e 16 giugno contro la Colombia. Lo scatto ha superato il milione e mezzo di like in meno di un'ora, e adesso tocca i sei milioni e mezzo. Tante le risposte, da Neymar allo stesso Aguero (che dà la colpa alla sveglia che non è suonata), dagli ex compagni di squadra a Bobo Vieri ("Messi, il re"); ma la foto simboleggia anche e soprattutto la grande amicizia che c'è tra i due, nata nel Mondiale Under 20 del 2005. 

Visualizza questo post su Instagram

Tomando mates con mi compañero de pieza @10aguerosergiokun

Un post condiviso da Leo Messi (@leomessi) in data:

Il primo incontro: "E tu chi sei?"

Quello del Mondiale Sub20 fu il primo trofeo condiviso con la maglia dell'Argentina da Messi e Aguero. Leo a diciotto anni. El Kun a diciassette, e tutto avrebbe fatto presagire una strada fatta di tanti trionfi in nazionale per entrambi. I due vinceranno anche l'oro Olimpico a Pechino 2008 e Aguero bisserà il Mondiale U20 successivo del 2007. Poi lo stop alle gioie. I ricordi più dolci sono allora quelli del 2005, quando i due si incontrarono per la prima volta, come ricordato in patria dal Clarín in un divertente aneddoto: "Stavamo pranzando, eravamo con la nazionale Under 20 e io non sapevo chi fosse - è il ricordo di Aguero del primissimo faccia a faccia con Leo Messi -. Ho pensato 'chi è questo?'. Ho sempre seguito il calcio fin da giovane, ma solo quello argentino, non in Europa. Gli chiedo allora come si chiama, Leo ride e risponde Lionel. 'E di cognome?'. Messi, dice lui. Mentre Garay e Formica mi domandano come facessi a non conoscerlo: 'È quello bravo del Barcellona' - mi dicono loro. Poi lo vidi in allenamento e capii quanto era forte". Ieri come oggi. E insieme proveranno a conquistare in Brasile il tanto atteso primo trofeo con la nazionale maggiore.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.