Brasile-Argentina 2-0: gol di Gabriel Jesus e Firmino. Seleçao in finale di Copa America

La Seleçao batte 2-0 l’Argentina e si guadagna un posto nell’ultimo atto della Copa America. Decisivo uno strepitoso Gabriel Jesus, autore del vantaggio dopo l’azione a ritmo di ‘samba’ di Dani Alves e trascinatore in occasione del raddoppio di Firmino. Per l’Argentina una traversa di Aguero e un palo di Messi sull’1-0, ma non basta. Domenica la finale con la vincente di Cile-Perù

BRASILE-PERÙ LIVE

FURIA MESSI: "C'ERANO DUE RIGORI"

COPA AMERICA, L'ANALISI DI BRASILE-ARGENTINA

LE NEWS DI SKY SPORT SU WHATSAPP

BRASILE-ARGENTINA 2-0

19' Gabriel Jesus, 71' Firmino

Superclasico vinto, tabù sfatato e accesso alla finale conquistato. Non poteva desiderare una serata migliore il Brasile, primo finalista della Copa America dopo il 2-0 inflitto all’Argentina. A Belo Horizonte i verdeoro dimenticano la debacle di cinque anni fa contro la Germania e grazie a una prova di grande calcio superano il penultimo ostacolo del torneo. Decisivi Dani Alves, capitano autoritario e grande ispiratore del primo gol, e Gabriel Jesus, dominatore della trequarti offensiva e sempre presente in entrambe le realizzazioni. Sull’altro versante, invece, Messi offre qualche lampo e poco più. Lo squillo principale è il palo colpito in avvio di secondo tempo, ma resta un singolo episodio in una partita con tante progressioni e poca efficacia in attacco. Il sogno di trionfare con l’Albiceleste è ancora rimandato, mentre il Brasile aspetta di conoscere la vincente di Cile-Perù per puntare al trofeo, vinto nell’ultima volta nel 2007.

Il Brasile si affida a Jesus

Scaloni conferma l’11 che ha battuto il Venezuela, con Lautaro in attacco insieme a Messi e Aguero, mentre Tite opta per due novità: l’inserimento di Alex Sandro e Casemiro al posto di Filipe Luis e Allan. In fase offensiva Gabriel Jesus, Coutinho ed Everton giocano in appoggio a Firmino. Sono proprio i verdeoro a partire meglio, grazie a una pressione alta e costante che inibisce la costruzione di gioco avversaria. Nonostante questo, è l’Albiceleste a creare la prima occasione del match, con un bolide dalla distanza di Paredes che si spegne di poco a lato. Il Brasile, però, è più concentrato e al 19’ trova il vantaggio. Almeno metà del merito va a Dani Alves, straordinario nel sombrero ad Acuña e nel dribbling su Paredes che permettono di allargare per Firmino, altrettanto preciso nel rasoterra in mezzo, concluso dal gol sotto porta di Gabriel Jesus. L’Argentina fatica a reagire e rischia di crollare sul mezzo pasticcio di Foyth, ma alla mezz’ora fa correre un brivido ai tifosi di Belo Horizonte. Messi pennella per Aguero che, di testa, colpisce una clamorosa traversa. Il pericolo galvanizza, comunque, la squadra di Scaloni e in particolare il suo numero 10, ma la Seleçao arriva all’intervallo sull’1-0. La ripresa si apre subito con la novità Willian, mentre l’Albiceleste ha due buone opportunità per il pari con gli ‘italiani’ Lautaro Martinez e de Paul. I veri pericoli, però, arrivano subito dopo. Una strepitosa giocata di Jesus in uno spazio stretto innesca Coutinho, ostacolato sul tiro che termina fuori. Dall’altra parte Messi raccoglie un rimpallo e al volo colpisce il primo palo, secondo legno della partita per la sua Nazionale. La formazione di Scaloni è nel suo momento migliore, ma il Brasile, in ripartenza, punisce ancora i rivali. Fa praticamente tutto il solito Gabriel Jesus, strepitoso nel resistere fisicamente e tecnicamente a tre argentini, prima dello scarico in mezzo per la rete facile di Firmino. È il gol che chiude il match. L’Argentina, nella fase finale, prova il tutto per tutto, ma la Seleçao tiene senza difficoltà e, davanti agli occhi di Neymar in tribuna, vola in finale.

Messi infuriato contro l'arbitro: "Il Brasile gestisce tutto"

Al termine della partita, Messi ha rilasciato pesanti dichiarazioni contro il direttore di gara, il signor Roddy Zambrano. Secondo l'attaccante, l'arbitro ecuadoregno avrebbe negato due rigori evidenti all'Albiceleste: "Non sono andati neanche a rivedere le azioni al VAR, è incredibile - ha dichiarato Messi -. Spero che la Conmebol faccia qualcosa, anche se non penso che succederà perché il Brasile gestisce tutto, è molto complicato. L'arbitro li ha favoriti nel corso di tutta la partita, in tutte le giocate, con tante piccole decisioni, apparentemente inutili, che ci hanno fatto perdere la serenità, finendo per indirizzare poi la partita. Anche in occasione dei due rigori non concessi su Aguero e su Otamendi... Si sono stancati di fischiare calci di rigore e quindi oggi hanno deciso di non andare a rivedere le azioni al VAR, nonostante le azioni fossero chiarissime. Il Brasile gioca in casa e per questo oggi influenza molto la Conmebol, così diventa complicato. Non è una scusa, perché noi abbiamo fatto un buon lavoro. Ma è una cosa che dovevo dire, perché è successo davvero, è la realtà, ci dispiace che non venga rispettato il nostro lavoro".

TABELLINO

BRASILE (4-2-3-1): Alisson; Dani Alves, Thiago Silva, Marquinhos (64' Miranda), Alex Sandro; Casemiro, Arthur; Gabriel Jesus (80' Allan), Coutinho, Everton (46' Willian); Firmino. Ct. Tite

ARGENTINA (4-3-1-2): Armani; Foyth, Pezzella, Otamendi, Tagliafico (85' Dybala); de Paul (67' Lo Celso), Paredes, Acuña (59' Di Maria); Messi; Aguero, Lautaro Martinez. Ct. Scaloni

Ammoniti: Tagliafico (A), Acuña (A), Dani Alves (B), Foyth (A), Lautaro Martinez (A), Allan (B)

1 nuovo post
55' - Coutinho vicino al 2-0! Azione fantastica di Gabriel Jesus che si muove in un fazzoletto e serve l'ex Liverpool che se la sposta sul destro e, ostacolato, tira senza inquadrare lo specchio
- di fabrizio.moretto.1992
52' - de Paul calcia alto! Ottima occasione per l'Argentina, costruita dall'intero reparto d'attacco: Messi fa sponda per il calciatore dell'Udinese che calcia forte, ma non preciso
- di fabrizio.moretto.1992
49' - Chance per Lautaro! Buona manovra dell'Albiceleste, con Aguero sul lato mancino che alza il pallone verso il centro: l'attaccante dell'Inter colpisce al volo con mancino, ma il tiro è centrale e facile per il portiere
- di fabrizio.moretto.1992
46' - Subito un cambio per Tite: fuori Everton, dentro Willian
- di fabrizio.moretto.1992
46' - Al via la ripresa
- di fabrizio.moretto.1992

Le due Nazionali rientrano in campo per il secondo tempo

- di fabrizio.moretto.1992
FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO! BRASILE-ARGENTINA 1-0!
- di fabrizio.moretto.1992
45' - Due minuti di recupero
- di fabrizio.moretto.1992
43' - Interessante il cross dalla destra per Firmino: palla leggermente troppo alta
- di fabrizio.moretto.1992
40' - Ammonito anche Acuña: era diffidato, salterà l'eventuale finale. Sta crescendo comunque l'Argentina e anche Messi
- di fabrizio.moretto.1992
37' - E arriva anche il primo tiro di Messi, al termine di un'azione di grande intensità: sinistro poco prima di scivolare, palla lontana dalla porta
- di fabrizio.moretto.1992
36' - Ci prova Aguero! Primo grande squillo di Messi che parte da centrocampo e avanza fino ai 25 metri, dove serve bene Aguero: destro a incrociare del Kun, ma Marquinhos fa muro
- di fabrizio.moretto.1992
34' - Riprende il gioco
- di fabrizio.moretto.1992
32' - Alisson a terra per un problema fisico, probabilmente alla schiena. Entra in campo lo staff medico
- di fabrizio.moretto.1992
TRAVERSA DI AGUERO! BRASILE-ARGENTINA 1-0!
 
30' - Stessa situazione da fermo di prima, ma questa volta il cross di Messi è ben indirizzato per la testa di Aguero che colpisce a botta sicura, supera Alisson e colpisce il montante!
- di fabrizio.moretto.1992
Ecco l'autore del gol decisivo fin qui: Gabriel Jesus
- di fabrizio.moretto.1992
- di fabrizio.moretto.1992
25' - L'Argentina tenta di essere pericolosa da fermo, ma la punizione di Messi verso il centro diventa una comoda presa per Alisson
- di fabrizio.moretto.1992
22' - Il gol sembra aver caricato il Brasile, trascinato anche dal pubblico
- di fabrizio.moretto.1992
SBLOCCA GABRIEL JESUS! BRASILE-ARGENTINA 1-0!
 
19' - Azione strepitosa di Dani Alves che salta due uomini (sombrero e finta), allarga per Firmino che serve in mezzo un assist facile facile per l'attaccante del City
 
 
- di fabrizio.moretto.1992

I più letti di calcio