PSG, ancora una Supercoppa: Rennes battuto 2-1, è la settima consecutiva

Calcio

Per il settimo anno di fila la squadra parigina vince il trofeo: Rennes battuto 2-1 nella gara disputata in Cina. Decisive le reti di Mbappé e Di Maria, che nella ripresa hanno ribaltato il vantaggio iniziale di Hunou. Tribuna per lo squalificato Neymar, che poi ha partecipato alla festa prima di essere allontanato con una spinta da Mbappé

PSG, NEYMAR VICINO AL RITORNO AL BARÇA

CALCIOMERCATO LIVE: TUTTE LE NEWS

NEYMAR-PSG, È GELO - L'ULTIMATUM

Un solo padrone per la Supercoppa di Francia, il Paris Saint Germain. Ancora una volta, per il settimo anno di fila, la squadra parigina ha vinto il trofeo. A cedere contro i campioni di Francia è stato il Rennes, che nello scorso aprile aveva battuto proprio la squadra di Tuchel nella finale di Coppa di Francia e che anche in questa occasione - nella gara disputata a Shenzen, in Cina - è stato vicino a sfiorare l’impresa. In vantaggio per tutto il primo tempo, il Rennes ha fatto vedere i fantasmi al PSG, salvato poi nella ripresa dalle giocate dei suoi campioni: prima Mbappé, poi Di Maria hanno permesso alla squadra dell’emiro Al-Khelaifi di portare a casa il trofeo per l’ennesima volta.

La partita

Un primo tempo piuttosto complicato per il Paris Saint Germain, che ha evidenziato ancora qualche limite di troppo. Schierata con il 3-4-3 da Tuchel, la squadra di Verratti si è inizialmente mostrata piuttosto confusionaria in fase difensiva e inconcludente in attacco, con Cavani autore di una prova particolarmente opaca. Per questo, al 13’, non ha sorpreso il vantaggio del Rennes con Hunou, bravo a sfuggire alla retroguardia parigina e a mandare alle spalle di Areola un pallone sfiorato su cross di Bourigeaud. Scarsa la reazione del PSG, che poco prima di subire la rete dell’iniziale svantaggio aveva scheggiato la traversa con Kehrer. Meglio nella ripresa la squadra di Tuchel, complice anche un calo fisico del Rennes. Fondamentali, in ogni caso, le giocate dei grandi campioni. A partire da Mabppé, che al 57’ ha raccolto in area un servizio di Sarabia pareggiando i conti. Poco più tardi la rete del decisivo vantaggio firmata da Di Maria, subentrato ad Herrera al 61’: punizione magistrale dal limite dell’area dell’argentino al 73’ e gol del 2-1 finale.

Neymar in tribuna e nella foto di gruppo

In tutto questo anche Neymar era in tribuna allo stadio di Shenzen. Ancora squalificato a causa di una sanzione ricevuta nel corso della passata stagione, il campione brasiliano è sempre al centro delle voci di mercato che lo vorrebbero sempre più lontano da Parigi. Al fischio finale il brasiliano è sceso in campo con i compagni a festeggiare, partecipando alla foto di gruppo (dove compare sulla destra, seppur a testa china). A un certo punto, in un video che sta facendo il giro del web, si vede Mbappé spingerlo via. Probabilmente uno scherzo tra amici. Neymar è apparso piuttosto sorridente e ha scherzato anche con Verratti quando la squadra ha alzato il trofeo sommersa di coriandoli.

I più letti di calcio