Paolo Rossi, inaugurata la statua a Prato. Gravina: "Vogliamo intitolargli l'Olimpico"

la cerimonia

L'inaugurazione è avvenuta alla presenza della famiglia e degli ex compagni di squadra. Il presidente FIGC annuncia: "Avviato un percorso di riconoscenza per Paolo come memoria storica"

Un mezzobusto in bronzo, realizzato dall'artista fiorentina Elisa Morucci e installato in piazzale della Cipresseta a Santa Lucia. Così Prato ha voluto omaggiare Paolo Rossi, scomparso il 9 dicembre 2020 e nato nella città toscana. L'opera è stata svelata alla presenza della famiglia di Paolo Rossi, della moglie Federica, di alcuni ex compagni di squadra - compresi i campioni del mondo 1982 - e del presidente della FIGC Gabriele Gravina

Gravina: "Avviato un percorso di riconoscenza per Paolo"

leggi anche

La Paolo Rossi Academy al Museo del Calcio

A margine dell'inaugurazione ha parlato il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, che ha raccontato del desiderio della Federazione di intitolare lo stadio Olimpico di Roma a Paolo Rossi: "Abbiamo avviato un percorso di riconoscenza per Paolo, come memoria storica - spiega - Abbiamo intitolato a lui la nostra sala del consiglio federale e mi piacerebbe dedicargli anche il Salaria Sport Village a Roma. Ci piacerebbe intitolargli anche lo Stadio Olimpico di Roma. Abbiamo dato la disponibilità, ma non dipende da noi. Non è facile considerando la natura giuridica dell’ente che lo gestisce, ma sarebbe un grande gesto".