user
10 ottobre 2018

Turnover, numeri e curiosità: in Serie A e all'estero, chi lo usa di più?

print-icon

Il turnover nei cinque maggiori campionati europei: strategia vincente oppure no? Un interrogativo non semplice a cui rispondere. Ci abbiamo provato noi tra numeri e curiosità spiegati nel nostro studio

CALCIOMERCATO, CURIOSITÀ, DATE E ORARI SULLA SESSIONE INVERNALE

SUSO-HIGUAIN: CRESCE L'INTESA. I NUMERI DELLA COPPIA ROSSONERA

Partiamo dal presupposto che "turnover" è un termine tutto italiano perché negli altri campionati, quando vengono effettuati dei cambiamenti rispetto alla formazione tipo, si parla di rotazione. Così, ci siamo posti una serie di domande riguardo questo termine: in quale campionato si fa più turnover? Qual è la squadra che ricorre più spesso a questa strategia? Per trovare una risposta oggettiva abbiamo chiesto i numeri al CIES (osservatorio europeo dell’Uefa), che ha analizzato tutti i cinque maggiori campionati europei dal 2005 al 2018. Quando si parla degli 11 titolari più utilizzati per minutaggio, per minuti giocati Italia e Spagna hanno la percentuale più alta: circa il 70%. Sono i due campionati che ricorrono maggiormente al turnover. L’Italia però utilizza più giocatori (28.85) rispetto alla Spagna (27.24). Un dato in aumento in questa stagione. Guardando i campionati passati, le squadre che hanno effettuato maggiori rotazioni hanno sempre sofferto. O meglio: sono retrocesse. Cinque su sei: il Benevento (41, stagione 17/18), Fulham (39, stagione 13/14), Parma (38, stagione 14/15), Pescara (38, stagione 12/13) e Metz (38, stagione 07/08. L'unica a salvarsi, fu il Sassuolo (anch’essa 38). Quando le cose non vanno bene si cerca di cambiare ma spesso ciò non porta ai risultati sperati, come nei casi appena citati.

Quelli che cambiano meno

Se guardiamo invece le squadre che cambiano meno, possiamo notare come esse si rivelino spesso vincenti: il Chelsea di Conte, il Napoli di Sarri arrivato al secondo posto, il primo Borussia Dortmund di Klopp campione di Germania, il Leicester di Ranieri e il Lille di Rudi Garcia. Pochi cambi, grandi risultati. Ovviamente il discorso sarebbe più ampio perché queste squadre hanno vissuto stagioni particolari, non giocando coppe o solamente l’Europa League. Hanno avuto la possibilità di alternare i giocatori proprio in EL o addirittura non li alternavano proprio. I numeri parlano chiaro anche se l’aspetto oggettivo è legato al campionato. Tuttavia questo argomento relativo al turnover resta davvero difficile da spiegare, nonostante i numeri dicono che si facciano generalmente più punti quando non ci si ricorre. Di seguito, i giocatori delle maggiori squadre del nostro campionato in ordine di minutaggio.

Juve: Szczesny e Bonucci i più utilizzati da Allegri

MINUTAGGIO JUVE

Napoli: Koulibaly sempre presente

MINUTAGGIO NAPOLI

Inter: Handanovic e Brozovic comandano la classifica

MINUTAGGIO INTER

Lazio: Acerbi stakanovista

MINUTAGGIO LAZIO

Roma: Olsen e Dzeko al comando

MINUTAGGIO ROMA

Milan: primo capitan Romagnoli 

MINUTAGGIO MILAN

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi