Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
23 febbraio 2011

Leo non demorde: "Andremo a Monaco con fiducia"

print-icon
leo

Leonardo pensieroso al termine del match perso dall'Inter contro il Bayern (Getty)

Il tecnico dell'Inter considera immeritata la sconfitta nell'andata degli ottavi di Champions League e crede alla rimonta: "Sarà difficile ma possiamo vincere, dobbiamo andare lì e segnare almeno un gol. Dispiace perdere così". LE FOTO

Guarda i video: le emozioni della Champions minuto per minuto

I gol della Champions da Sky Sport

GUARDA LE PAGELLE DI INTER-BAYERN

Niente è perduto anche se essere sconfitti al 90' brucia sempre. Leonardo resta sereno dopo lo 0-1 di San Siro contro il Bayern Monaco nell'andata degli ottavi di Champions, una sconfitta arrivata proprio in extremis e che il tecnico nerazzurro definisce "inaspettata e immeritata. Sembrava che ormai si andasse verso lo 0-0, queste sono due squadre che possono vincere o perdere, oggi non abbiamo sfruttato le nostre occasioni ed è andata così". Ma anche se all'Allianz Arena ci vorrà l'impresa, Leo non dispera. "Il Bayern è una squadra che fa grande possesso palla, ha prodotto un grande volume di gioco ma lo sapevamo - continua il tecnico brasiliano -. Ci siamo comportati alla grande, dal punto di vista tattico siamo stati intelligenti nel coprire gli spazi, prima del gol Gomez non aveva mai toccato palla". E a fare la differenza è stato proprio l'ultimo pallone. "Ma io sono tranquillo - continua in vista del ritorno -. Sarà difficile ma possiamo vincere, oggi abbiamo avuto sei occasioni, alcune clamorosissime. Alla squadra non posso rimproverare niente, forse all'inizio eravamo troppo indietro ma negli ultimi 15 minuti del primo tempo e per tutto il secondo ce la siamo giocata alla pari e quando abbiamo concesso qualche occasione è stato più per la bravura del Bayern".

"Cambia l'umore perché prendere un gol così al 90' dispiace - continua Leonardo - ma non cambia quello che dovrà essere l'atteggiamento al ritorno, 0-0 o 0-1 non cambia molto sotto questo punto di vista". Dopo la rete di Gomez, Julio Cesar, sentendosi in colpa, si è scusato verso la curva ma Leonardo lo assolve: "Non deve chiedere scusa, fa parte del gioco, e poi è tutto aperto, andare a Monaco a lottare e vincere 1-0 o 2-0 è possibile".

Intanto, però, il calcio italiano incassa la terza sconfitta su tre in casa. "Tutti hanno affrontato alla pari, senza alcun timore, la Champions - commenta -. Certo, possiamo migliorare ma siamo sempre molto competitivi e per quanto ci riguarda, a Monaco andremo con tanto coraggio e tanto ottimismo". Altra nota stonata l'infortunio di Ranocchia. "Dobbiamo vedere, speriamo che abbiano ragione nell'ipotizzare che non sia nulla di importante", aggiunge Leonardo.